Immobili a Varese: ecco le opportunità da cogliere

Varesenews - 22/10/2016

Giunge alla sua decima edizione e sarà in distribuzione da sabato 22 ottobre, in occasione della borsa immobiliare “La Casa in Piazza”, ospitata nel fine settimana dalla Camera di Commercio. Il volume, molto atteso da operatori e consumatori, offre un quadro dei valori medi della abitazioni in tutti e 139 i Comuni varesini.

Qual è allora il quadro della compravendita sul nostro territorio così come emerge dalla “Rilevazione Prezzi Immobili”? Se questo settore, di grande rilievo all’interno del sistema economico del nostro territorio, continua a soffrire, negli ultimi mesi si è manifestata una tendenza all’incremento delle vendite. Un risultato che è frutto anche di un mercato che oggi offre interessanti opportunità: così, se il nuovo evidenzia prezzi all’insegna della stabilità, occasioni interessanti vengono offerte dall’usato abitabile e da ristrutturare.

È questo il frutto dell’analisi compiuta da un’apposita Commissione che ha preso in considerazione le indicazioni degli oltre 200 operatori interpellati: figure professionaliche formano la rete di informatori delle associazioni di categoriaAnama, Fiaip e Fimaa oltre che degli Ordini e Collegi interessati, dell’Agenzia delle Entrate-Territorio, della Provincia e dell’Associazione Costruttori Edili.

Scopriamo allora che, per quanto riguarda le costruzioni recenti ma anche quelle già ristrutturate, la stabilità la fa da padrona: la punta si trova sulla sponda lombarda del lago Maggiore: a Luino, infatti, il nuovo residenziale panoramico tocca i 3.300 euro al metro quadrato. Si scende poi ai 3.100 per il nuovo in centro a Varese. I costi per i consumatori sono in generale rimasti invariati anche a Busto Arsizio, con una punta di 2.900 euro al metro quadro per il nuovo nella zona cittadina “Frati-Tribunale”. Stesse quotazioni massime anche aGallarate e Saronno, se si considera l’area centrale delle due città.

Quanto alla altre località della provincia, particolarmente apprezzate si confermano le abitazioni sul lago Maggiore, a Laveno Mombello (2.800 euro) e Maccagno con Pino e Veddasca (2.500 euro), ma anche sulCeresio, con Lavena Ponte Tresa che tocca i 2.200 euro al metro quadro.

«Mettiamo a disposizione un volume prezioso – sottolinea il segretario generale della Camera di Commercio Mauro Temperelli –, consultabile non solo dagli operatori ma anche da tutti quei cittadini che vogliono comperare una nuova abitazione o, semplicemente, avere un’idea di quanto valga la propria casa. Una pubblicazione che contribuisce alla trasparenza del mercato, uno degli obiettivi della Camera di Commercio».

Nel volume non mancano alcuni approfondimenti sulla normativa recente nel campo delle transazioni immobiliari e la novità della tabella per il calcolo delle superfici commerciali, che determinano il valore della compravendita. Di non minor rilievo la sezione dedicata agli immobili industriali e artigianali.

Il tutto tenendo presente che, nell’identificazione dei prezzi, come sempre si è tenuto conto della media, scartando le quotazioni relative a particolari fattispecie di punte massime o minime.

Il volume, distribuito in migliaia di copie, è disponibile nella tradizionale versione cartacea negli sportelli di Varese, Busto Arsizio/MalpensaFiere, Saronno e Luino della Camera di Commercio ed è consultabile online sul sito www.va.camcom.it .