Il Varese rischia il fallimento

- 24/02/2017

Ennesimo colpo di teatro nel Varese Calcio. Ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, il presidente Gabriele Ciavarrella e il socio fondatore Enzo Rosa hanno lanciato accuse pesantissime nei confronti degli azionisti di maggioranza Paolo Basile e Aldo Taddeo: “millantatori” e “latitanti” i termini usati contro coloro che detengono l’80 per cento delle quote della società. Ma, assieme alla guerra intestina, emerge un preoccupante quadro debitorio: fatture insolute per 200mila euro e stipendi non pagati per 50mila euro. Dunque, il club nato nell’estate del 2015 è già sull’orlo del baratro: si rischia il fallimento.