Il sito delle bici ha scalato le classifiche Fascino a portata di clic anche a Varese

La Provincia Varese - 07/03/2016

Ben 142 itinerari descritti nei minimi dettagli per 4.191 chilometri, quasi quarantamila tracce Gps scaricate e oltre seimila fotografie «visualizzate dagli utenti, soprattutto il lunedì mattina», come raccontano scherzandoci un po’ su i curatori. C’è tanta passione dietro al sito www.itinerari-mtb.it, il secondo più consultato sito di itinerari per mountain bike. Una realtà cresciuta rapidamente, e nata da tre amici varesini, legati dalla passione per «le due ruote ecologiche». Tante imprecisioni Paolo Cova, Marco Graziani e Cristiano Cunati si sono conosciuti sul lavoro, alla cooperativa Naturcoop che Paolo presiede. A loro si è aggiunto anche Marco Pisoni, un altro giovane varesino. Hanno scoperto ben presto la comune passione per la mountain bike, ma hanno anche scoperto presto (e a proprie spese) che troppo spesso le descrizioni degli itinerari che si trovano online sono a dir poco imprecise. «Ci siamo ritrovati lungo un percorso meraviglionel cellulare o negli appositi navigatori, la descrizione con i livelli di difficoltà e le indicazioni per le attrezzature, oltre ad iniziare spesso ad “ingolosirsi” guardando le bellissime fotografie dei percorsi. Di spessore e da gara La provincia di Varese è una delle più battute, con trenta itinerari, la metà “per tutti”, 12 “di spessore” e tre “da gara”. «Il territorio della nostra provincia è molto “ciclabile” – spiega Marco Graziani, bancario di professione e web master del sito nelle ore libere – e offre una bella varietà di percorsi: dai più facili, come la ciclabile attorno al lago di Varese, ai più difficili, come l’anello del Campo dei Fiori. Il nostro preferito, tra questi trenta, è quello del Monte Paglione, sopra Luino: una difficoltà non eccessiva e panorami mozzafiato». Un sito così dinamico e premiato dagli utenti non è passato inosservato: la sezione comasca del Club Alpino Italiano ha chiesto di poter linkare al proprio sito quello dei tre ciclisti varesini per gli appassionati di mountain bike, mentre i celeberrimi “Ragni di Lecco” hanno coinvolto itinerarimtb.it in un progetto legato ad Expo. «Dal nostro territorio ancora niente, ma non abbiamo particolari necessità – spiega Cova – Per ora ci basta sapere che tantissimi ciclisti possono godersi al massimo i percorsi, senza sorprese se non le bellezze dei percorsi che vanno a scoprire pedalando».