Il renese Marco Mugnani a Varese punta alla conferma da presidente

La Prealpina - 26/02/2021

Varese capitale del sedile fisso. Non soltanto perché l’assemblea elettiva della Ficsf si terrà domenica alle Ville Ponti, ma anche e soprattutto perché al centro della scena saranno proprio i candidati della contea dei laghi.

L’appuntamento per rinnovare le cariche per il quadriennio 2021/2024 è previsto a partire dalle ore 10 e, ovviamente, il duello che desta maggiore curiosità è quello per la presidenza nazionale. Il massimo dirigente uscente Marco Mugnani (Sport Club Renese), in carica dal 2017, punta alla riconferma, ma dovrà vedersela con la lariana Barbara Bernardinello (Plinio Torno).

Per la carica di consigliere in quota società sono candidati un varesino e un verbanese, ovvero Elisa Stranges (Canottieri Corgeno) e Mauro Petoletti (Canottieri Pallanza): si confronteranno con Franco Baruffaldi e Barbara Ceron (Scuola del Remo Garda Voga Veneta), Luca Gagetti (Asd Federico Antoni), Barbara Gatti (Vogatori Taras), Giovanni Battista Nicolini (LNI Chiavari e Lavagna), Alberto Tagliapietra (Gruppo Remiero Meolo) ed Emiliano Valli (Sportiva Lezzeno).

Candidatura unica, entrambi in forza al consiglio uscente, sia per gli allenatori con Roberto Moscatelli (Club Sportivo Urania) che per gli atleti con l’altra rappresentante dei laghi Viviana Bruni (Canottieri Arolo). Infine, il genovese Stefano Diana è candidato per il Collegio dei revisori dei conti.

Prima degli interventi dei candidati e delle votazioni, saranno il presidente Marco Mugnani e i rappresentanti del consiglio federale uscente a consegnare le onorificenze a personaggi e società capaci di distinguersi nel passato e nel presente. L’Onda d’Oro al Merito sportivo andrà a Piero Corticelli per l’impegno profuso con il Comitato di Como e alla Canottieri Lezzeno per il suo speciale centesimo compleanno. Ilaria Bavazzano, vogatrice del Club Sportiva Urania, sarà insignita dell’Onda d’Argento per aver tagliato il traguardo dei 15 titoli italiani nella stagione 2020. L’Onda di Bronzo, invece, andrà a due rappresentanti del Varesotto, Giulia Mussida (Arolo) e Michele Spinelli (Canottieri Germignaga), oltre che a Luigina Davanzo (Gruppo Remiero Meolo), per aver raggiunto la quota di 10 titoli italiani.