Il nuovo Oratorio debutta con gli angeli del turismo

La Prealpina - 31/07/2017

Buona la prima per le visite guidate all’Oratorio di San Vincenzo che ieri per tutta la giornata è stato riaperto per la prima delle tre giornate previste per offrire agli studenti del progetto “Tourist Angels” l’opportunità, dopo essere stati formati, di guidare i visitatori alla scoperta della Chiesa dei Re Magi le cui origini risalgono ad un periodo compreso tra la fine dell’XI e l’inizio del XII secolo. Un autentico gioiello d’arte, con affreschi di pregio realizzati nel ‘400 e nel ‘500, dove risalta in particolare proprio la rappresentazione dei Re Magi. L’Oratorio di San Vincenzo, nel tempo luogo di culto per la popolazione del Basso Verbano e ora restituito all’attenzione di tutti grazie ad una rilevante opera di valorizzazione delle sue peculiarità, dopo l’apertura al pubblico di ieri sarà visitabile ancora il 27 agosto e il 24 settembre. L’apertura straordinaria è stata voluta dall’Associazione Pro Loco cittadina e dal Comune e ha visto il debutto di due “Tourist Angels”, studentesse dell’Istituto “Gadda Rosselli” di Gallarate, Marika Parisi di Cardano al Campo e Sabeen Shafiq di Gallarate, che unitamente alle guide professioniste Silvia Salvato e Angela Colli dell’associazione “Immagina: arte, cultura, eventi”, che propone un annuale programma di visite guidate a siti storici e monumenti, hanno spiegato la storia del monumento e gli affreschi contenuti. Sia al mattino sia al pomeriggio si è registrata una buona affluenza con un gruppo di persone di Verona. Il progetto “Tourist Angels” coinvolge oltre 200 studenti di scuole superiori della provincia. Un progetto innovativo avviato in primavera dalla Camera di Commercio di Varese e dalla Regione Lombardia con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, che vede gli studenti affiancare gli operatori della rete degli Infopoint, a Sesto la tutor dei ragazzi è la dottoressa Samanta Bertolazzi, nello svolgere diverse attività. Prima di entrare in azione i “Tourist Angels”, con le loro magliette e i loro cappellini marchiati “DoYouLake?” e “InLombardia”, hanno ricevuto una formazione incentrata su due temi: l’inquadramento turistico e territoriale e lo sviluppo e la gestione della multicanalità sui social network, con il coinvolgimento di Explora, la Destination Management Organization di Regione Lombardia.