Il mercato Bosino pronto per le feste

La Prealpina - 10/12/2018

Sarà stato per le casette natalizie di piazza Monte Grappa o per il mercato Bosino di corso Matteotti e via Marconi, per il villaggio di Babbo Natale in piazza Repubblica o per il trenino bianco in giro per la città, fatto sta che il cuore di Varese, durante tutta la giornata di ieri, pareva uscito da un libro di fiabe. Massimo Praderio, coordinatore degli espositori dell’antico mercato Bosino, esprime grande soddisfazione per l’affluenza di visitatori tra le bancarelle. «Dopo l’avvio della fase di sperimentazione del nuovo mercato Bosino – afferma -, il numero delle bancarelle sta tenendo, confermandosi sui cinquanta spazi espositivi allestiti ogni seconda domenica del mese. Anche ieri abbiamo riempito corso Matteotti e via Marconi, nonostante ci fossero, contemporaneamente, mercatini anche molto importanti, come quello milanese degli Obei Obei. Alcuni dei nostri espositori si sono spostati altrove, però i loro posti sono stati subito occupati da altri collezionisti e hobbisti che avevano già inoltrato richiesta di partecipazione».

Il sogno di tutti è che il Bosino riacquisti la “regalità” che aveva ai suoi albori, una trentina d’anni fa, per poi assottigliarsi sempre di più e ridursi a una manciata di bancarelle. Ieri, poi, è stata inaugurata una mostra a tema natalizio all’interno del Battistero di San Giovanni, organizzata dall’associazione Mete, di cui lo stesso Praderio è presidente, e intitolata “Caro Gesù Bambino”. Sulle pareti del battistero e davanti all’altare sono state esposte letterine di Natale, cartoline augurali, giocattoli, spartiti musicali, presepi e immagini sacre tutte risalenti ai primi decenni del secolo scorso. I visitatori hanno potuto godere dell’atmosfera natalizia in un’ambientazione del tutto unica, accompagnati dalle note di ninne nanne di tutte le regioni italiane risalenti al 1600 e 1700. L’esposizione, la cui sicurezza ieri è stata garantita dagli “Angeli Urbani”, rimarrà aperta, grazie all’impegno dei volontari dell’associazione “Italia Nostra”, da oggi fino a mercoledì dalle 15 alle 17 e giovedì e venerdì dalle 10 alle 18. Giovedì, venerdì e sabato prossimi, infatti, si svolgerà l’edizione speciale natalizia del mercatino. Proprio di fronte alle bancarelle del Bosino, in piazza Podestà, ieri è rimasto allestito, da mattina a sera, il gazebo dell’Associazione nazionale carabinieri di Varese, presieduta da Roberto Leonardi. «Abbiamo effettuato una raccolta fondi a favore delle suore che operano in via Bernardino Luini, dopo il furto subito alcune settimane fa – spiega Leonardi -. A madre Roberta abbiamo già consegnato i 1000 euro offerti dai varesini che sono passati dal nostro gazebo». Alcuni soci dell’ANC ieri erano presenti con le divise storiche del gruppo “Tre leoni” di Somma Lombardo, che rappresentano le uniformi usate durante la prima e la seconda guerra mondiale. I passanti hanno potuto osservare con curiosità anche la Giulia in servizio all’Arma fino al 1975.