«Il lago è la nostra materia prima»

luino Luino è in cerca di strategie per valorizzare la Città anche attraverso il miglior biglietto da visita: il lago. Con queste premesse ieri mattina l’assessore ai trasporti, Alessandra Miglio, ha partecipato all’incontro “Politiche ed iniziative per una navigazione sostenibile”, svoltosi a Palazzo Pirelli. «Chiaramente non possiamo mancare a questi appuntamenti dove si parla della nostra materia prima, il lago, come fonte di turismo – ha detto l’assessore Miglio – Sono stati molti gli spunti offerti dal congresso, che ci hanno portato a ribadire sempre di più l’utilità di avere un pontile per l’attracco turistico, tecnologico e dedicato alla mobilità sostenibile».

La sessione del programma organizzato da Eupolis ha preso in esame il futuro del settore della navigazione senza fare sconti ad una serie di problematiche note, come la vetustà di alcuni natanti, poco rispettosi per l’ambiente, come li ha definiti Alessandra Miglio. «Noi desideriamo che la Navigazione resti amica, per così dire, della nostra città. Bisogna pensare che porta centinaia di passeggeri ogni mercoledì al mercato di Luino che è uno dei due pilastri della sostenibilità economica della navigazione Lago Maggiore, l’altro è rappresentato dalle Isole Borromee. Anche per questo credo che possa essere giusto ascoltare le nostre esigenze che abbiamo messo sul tavolo in occasione di convegni come La bicicletta d’acqua dolce e Passaggio a Nord-ovest. Potenziare il numero e la varietà degli eventi di cultura e intrattenimento con corse serali tra i paesi dell’alto Verbano e trovare il modo di collegare con maggiore frequenza l’isola di Brissago in estate, migliorare il trasporto delle biciclette, creare pacchetti integrati treno-battello-autobus, un pontile adatto alla navigazione elettrica. Con il direttore della Navigazione Laghi ci siamo accordati per un prossimo incontro insieme all’ingegner Gian Luca Mantegazza, responsabile del Lago Maggiore, per riprendere un dialogo al quale teniamo molto».

Per la Miglio, la via d’acqua nella quale Luino è inserita è anche un passo avanti culturale:«Il trasporto via lago con la sua storia- dice – è un cammino dell’operosità».