Il Green Festival debutta nel parco di Villa Toeplitz

La Provincia Varese - 02/02/2017

L’associazione Coopuf Iniziative Culturali si appresta a vivere un periodo ricco di iniziative e attività. La realtà di via De Cristoforis, infatti, continuerà nella prossima stagione a svolgere le abituali attività culturali che hanno luogo nell’omonima cantina, luogo da sempre ricco di fermento e sede di innumerevoli eventi di ogni tipo. L’associazione, tuttavia, allarga i propri orizzonti anche ben oltre i confini di Biumo, durante la seconda metà di marzo infatti, la Coopuf rilancerà la stagione teatrale, musicale, e cinematografica in villa Toeplitz a sant’Ambrogio, Se per le prime due ci possiamo aspettare, rispetto all’anno scorso, grosse sorprese, per quanto riguarda il cinema le idee sono ben chiare: rilanciare il cinema muto novecentesco. «Vogliamo valorizzare le radici del cinema, pensiamo possa essere una trovata originale e interessante, i film saranno accompagnati da musica» dichiara il socio Marco Odorico. I magnifici giardini liberty, in piena fioritura primaverile, saranno quindi animati da suggestive proiezioni mute d’epoca. Il cinema muto è stato infatti ingiustamente sepolto troppo presto dalla Storia, e molti non conoscono la magia di innumerevoli capolavori muti risalenti ai primi decenni del secolo scorso; eventi come questo sono dunque fondamentali per rilanciare aspetti culturali di nicchia che possono suscitare l’interesse di molti. Villa Toeplitz sarà anche la location del Green Festival firmato dal progetto “Convergenze” di cui Coopuf è parte integrante. L’evento avrà le caratteristiche di un festival diffuso e multidisciplinare: in diversi luoghi della città di Varese si terranno numerosi stand in cui si terranno svariate attività culturali, il tutto coordinato da Convergenze. Come sottolinea la parola “Green” all’interno del nome, il festival sarà a impatto ambientale zero e i luoghi scelti saranno tutti ricchi di natura; luoghi come questi non mancano certo nella città di Varese e villa Toeplitz ne è uno degli esempi più lampanti. Questo evento avrà quindi anche la funzione di sottolineare l’importanza della tutela ambientale, specialmente in zone dove l’ambiente costituisce la principale ricchezza, come appunto nella Città Giardino. Nella villa varesina saranno gestiti da Convergenze anche il torneo di Tennis, grazie alla presenza dei campi da gioco nel parco, di fianco allo storico bar. L’anno scorso il torneo si è tenuto il 9 aprile in una magnifica cornice primaverile e ha riscosso grande successo, gli organizzatori sperano di ripetere l’esperienza. A breve verranno comunicate da Convergenze le modalità di iscrizione.Lo sport viene dunque giustamente elevato a fondamentale elemento all’interno di una cornice di eventi che punta a far diventare Villa Toeplitz un luogo di primaria importanza per il tempo libero a Varese. «Auspichiamo che i problemi verificatisi lo scorso anno, quali guasti all’illuminazione e scarsa manutenzione dei percorsi che erano ricchi di buche e tratti impercorribili, siano risolti per questa stagione; speriamo che la nuova amministrazione si impegni maggiormente nella tutela di un patrimonio così importante per la città di Varese» sottolinea Odorico. A parte quelli che sono gli aspetti culturali, le questioni logistiche assumono infatti un’importanza fondamentale nell’organizzazione di eventi come questi. Natura, cultura, e sport, saranno dunque questi i pilastri delle attività proposte da Coopuf e convergenze per il 2017, anno che potrebbe rappresentare una svolta per la cultura a Varese. n