Il festival dell’Oriente fa tappa per la prima volta a Busto

VareseNoi - 13/05/2022

Divertire, gustare e insegnare. Questo vuole essere la fiera dell’Oriente che questo weekend, sabato 14 e domenica 15 maggio, e il prossimo (il 21 e 22 maggio) per la prima volta fa tappa a MalpensaFiere.

Ci saranno 18 paesi, dalla Cina all’India, dal Giappone al Vietnam e tanti altri che faranno conoscere al pubblico di MalpensaFiere le loro tradizioni, cibi, cerimonie, folklore, medicine naturali, concerti, danze, arti marziali. Insomma un full immersion dove il pubblico potrà interagire e sperimentare decine di terapie tradizionali, visitare il settore dedicato alla salute e benessere con le aree per le terapie olistiche, le discipline bionaturali, yoga, fiori di bach, reiki, massaggi, erbe, tisane, spezie. Tutto quello che ruota attorno al mondo della salute, del biologico e del benessere.

Considerando il successo riscosso su altre piazze, a MalpensaFiere si attendono 10mila visitatori al giorno. «Per questo abbiamo dovuto coinvolgere il Comune di Busto che ci ha aiutato per l’aspetto urbanistico – ha spiegato il presidente di Promovarese Mauro Vitiello – dandoci la possibilità di utilizzare dei parcheggi extra, e anche Sea a cui abbiamo chiesto un aiuto soprattutto alla domenica, quando ci si aspetta un’affluenza maggiore: Sea ci ha messo a disposizione ulteriori parcheggi e un servizio navetta».


Dunque una fiera all’insegna dell’armonia e della serenità, con la presenza di numerosi stand, workshop e conferenze. E l’imperdibile bazar orientale con centinaia prodotti tipici e l’autentica gastronomia tradizionale con una novità: lo street food orientale con Giappone, Thailandia, Sri Lanka, Vietnam, Cina, Cambogia, India, Tibet e Filippine.

Ci sarà anche un percorso interattivo e coinvolgente con attività come la vestizione del kimono, i tamburi di guerra giapponesi, la cerimonia del the, la costruzione del mandala dei monaci e tanti spettacoli ed esibizioni che si terranno ininterrottamente nei tre palchi della kermesse.

Alla conferenza stampa di presentazione era presente anche il sindaco Emanuele Antonelli che ha ricordato come sia necessario a Busto un evento di questo calibro, perché la città ha bisogno di rivedersi.


La fiera è aperta dalle 10 alle 20.30. I biglietti costano 13 euro in fiera, 14 on line, ridotti 8 e gratis per i piccoli fino ai 5 anni e le persone con disabilità. Il programma dettagliato è sul sito www.festivaldellorientemalpensa.it e sui canali social della manifestazione.