Il contributo di Camera di Commercio per i grandi eventi di canottaggio a Varese

Malpensa24 - 02/04/2021

Grandi eventi di canottaggio, arriva il contributo della Camera di Commercio di Varese: «Continuiamo ad investire nello sport come strumento di valorizzazione turistica a beneficio degli operatori dell’accoglienza e della ricettività» rimarca il presidente dell’ente camerale varesino, Fabio Lunghi. In questo momento, queste manifestazioni possono garantire «un sospiro di sollievo in un momento di drammatica difficoltà».

Cam Com con il canottaggio

«Non poteva che essere così: anche Camera di Commercio garantisce il proprio contributo, in termini economici e non solo, al Comitato Organizzatore dei grandi eventi di canottaggio che da settimana prossima e fino al 2023 di svolgeranno sulle acque del lago di Varese» si legge in una nota dell’ente di Piazza Monte Grappa. Dopo i campionati europei assoluti nell’anno olimpico, che il nostro territorio ospiterà da lunedì 5 a domenica 11 aprile, ci saranno i Mondiali Junior e Under 23 del 2022 e poi una prova di Coppa del Mondo 2023.

Varese terra di sport

«Abbiamo accolto l’invito ad aderire al Comitato Organizzatore – spiega il presidente Fabio Lunghi – con il giusto e dovuto entusiasmo: da ormai cinque anni, dall’avvio del progetto Varese Sport Commission, Camera di Commercio ha deciso di investire nello sport quale strumento di valorizzazione turistica, a beneficio di tutti gli operatori dell’accoglienza e della ricettività. Lo sport inteso in forma agonistica, ma anche quello legato agli interessi di tutti gli appassionati che vogliono trascorrere delle ore praticando la propria disciplina preferita su un territorio, come la nostra provincia, che è una sorta di palestra all’aria aperta».

L’impatto del canottaggio

«Il canottaggio – aggiunge Lunghi – è uno sport che, a Varese più che mai, coniuga una grande tradizione con un presente fatto di atleti, appassionati e squadre nazionali e di club che ci hanno individuato come luogo ideale. Basti pensare che, fino al 2019, la crescita costante delle presenze generate dallo sport dei remi aveva portato a ben 50mila pernottamenti all’anno. Occorre allora investire di nuovo, per farci trovare pronti alla ripartenza, ben sapendo che il nostro patrimonio di credibilità è un valore inestimabile ma che deve essere, oggi in misura ancora maggiore, rinnovato agli occhi dei canottieri e di chi ama questo sport in tutto il mondo».

Stanziamento triennale

Camera di Commercio garantisce, dunque, il proprio impegno: «La nostra Giunta ha deliberato uno stanziamento per il prossimo triennio – conclude il presidente Fabio Lunghi – nell’ottica che gli organizzatori sportivi degli eventi internazionali di canottaggio coinvolgano gli imprenditori del nostro territorio che operano nell’ospitalità, nell’accoglienza e nella ricettività. Fin d’ora, lo sport può offrire loro un sospiro di sollievo in un momento di drammatica difficoltà. Un domani, messa finalmente alle spalle l’emergenza sanitaria, ritornerà a essere un fattore significativo per la loro attività. Camera di Commercio è pronta a fare la propria parte, come sempre».