Il Centro che parla varesino

La Prealpina - 16/04/2016

on una battuta, si potrebbe dire che basta una “V” davanti al nome della città per sentirsi ancora più a casa: ma “Il Centro”, il più grande insediamento commerciale d’Italia sorto dalle ceneri dell’Alfa alle porte della metropoli, parla già varesino. Fra i duecento negozi che hanno aperto i battenti nel paradiso dello shopping, spiccano infatti due nomi legati alle Prealpi, l’azienda di occhialeria “Nau!” e la Lindt. Come dire, vista e gusto protagonisti. Due presenze significative in uno spazio che ha conquistato le luci della ribalta dopo l’inaugurazione in grande stile di giovedì scorso: l’ex cattedrale dei motori, progettata dagli architetti Michele De Lucchi, Davide Padoa e Arnaldo Zappaispirandosi al quartiere londinese di Covent Garden e realizzata dal gruppo Finiper, punta ad accogliere 13 milioni di persone all’anno. Il colosso si estende su 90mila meri quadrati coperti e rimarrà aperto sette giorni su sette, con un parcheggio da seimila posti auto. Un progetto mastodontico da 300 milioni di euro che ha già creato 2.500 posti di lavoro. E i sette laghi hanno una degna rappresentanza grazie ai due marchi che hanno già acceso le loro vetrine. “Nau!” ha aperto un nuovo negozio nelle galleria delle meraviglie, caratterizzata da un originale sistema di piazze su cui si affacciano i punti vendita. L’azienda varesina propone i suoi occhiali da sole e da vista per uomo, donna e bambino puntando su moda, colore, design, rispetto per l’ambiente. Ogni quindici giorni viene presentata una nuova collezione sempre in edizione limitata. È stato scelto uno spazio curato ma dal design pulito e attuale, con un occhio ai prodotti ma anche ai servizi, come il pronto intervento sull’occhiale e il controllo della vista gratuiti. In occasione del lancio di Arese, “Nau!” ha pensato a una promozione specifica: fino al 15 maggio, acquistando un occhiale completo di lenti da vista, la montatura è gratis. Il quartier generale è a Castiglione Olona, nel distretto dell’occhialeria: l’azienda, nata nel 2005, ha un fatturato di 24 milioni e 450 dipendenti fra zona produttiva e commerciale.

Spazio anche al palato con il cioccolato svizzero-varesino di Lindt, che qui ha aperto il 44° negozio monomarca. I 90 metri quadrati del Lindt Shop ospitano più di mille prodotti differenti, tra cui le boule Lindor, le finissime tavolette Excellence e tante altre golose specialità, nate dalla passione e dalla creatività dei Maîtres Chocolatiers. Nell’area cioccolateria è possibile degustare differenti e originali caffè a base di cioccolato, come l’esclusivo Varesino – una specialità in esclusiva nei punti vendita monomarca -, oltre al gelato “griffato”. Anche questo ambiente è caratterizzato da uno stile raffinato e moderno all’insegna del binomio gold&brown (oro e marrone), che si sposa perfettamente con l’architettura e il design all’avanguardia del centro commerciale.

«Dopo l’apertura dei negozi monomarca nei centri storici di Roma, Firenze e Torino e la presenza nei principali shopping center e outlet d’Italia, siamo molto orgogliosi di prendere parte a questo importante progetto, in cui anche il nostro cioccolato sarà protagonista – dichiara Paolo Angelini, Retail Manager di Lindt Italia -. In uno spazio così innovativo nel quale andranno a convivere brand di alto livello, Lindt porterà la qualità e la golosità di cui è sinonimo da oltre 170 anni».