I servizi sociali dietro al Garibaldino? Una sede nell’ex Iat di via Romagnosi

La Provincia Varese - 15/12/2016

I servizi sociali potrebbero traslocare in via Romagnosi. L’amministrazione comunale sta valutando l’opportunità di trasferire alcuni sportelli nella ex sede dello Ita, per essere più vicini ai cittadini e riunire gli uffici amministrativi nella sede di via Orrigoni. Da quando il centro di informazione e accoglienza turistica di via Romagnosi si è trasferito, prima in piazza Monte Grappa e poi negli uffici della Camera di Commercio, gli spazi di via Romagnosi sono rimasti vuoti. Da due anni il locale in pieno centro storico è abbandonato e ormai versa anche in uno stato di degrado, con cartacce e immondizia di vario genere gettate al di la della saracinesca e ben visibili al passaggio. L’immobile è stato donato anni fa al comune di Varese da una cittadina che desiderava fosse destinato allo svolgimento di attività culturali. I suoi eredi, che devono controllare che le volontà vengano rispettate, già da qualche tempo stanno chiedendo all’amministrazione che lo spazio venga ridestinato secondo volontà della donna. O che quanto meno venga ripulito e gli sia dato un aspetto più decoroso. L’immobile è costituito da un unico locale con vetrina su via Romagnosi e da una stanzetta una volta adibita a magazzino per il materiale distribuito dall’ufficio informazione accoglienza. L’amministrazione ha quindi pensato ad un possibile impiego dello spazio e la scelta potrebbe ricadere su una destinazione “sociale”. Nel senso che potrebbe ospitare uno sportello o comunque un punto informazioni legato alle attività che svolgono i servizi sociali del comune di Varese. «È un’ipotesi che stiamo valutando – conferma l’assessore alla partita, Roberto Molinari – Nell’ottica di una riorganizzazione dell’ente, come quella che la giunta stiamo portando avanti dal giorno del suo insediamento, c’è anche il ricongiungimento degli uffici legati all’assessorato dei servizi sociali». Oggi il grosso delle attività è svolto in via Orrigoni, ma alcuni reparti, che svolgono prevalentemente attività amministrativa, sono dislocati in via Cairoli. «L’idea che abbiamo è quella di riunirli tutti sotto lo stesso tetto della palazzina di via Orrigoni per rendere tutte le comunicazioni e i servizi più snelli e funzionali, ma attualmente lo spazio è insufficiente – spiega – Spostando invece gli sportelli in via Romagnosi questa riorganizzazione potrebbe essere fattibile». Nell’ex sede dello Iat si sposterebbero quelle attività d’ufficio più rivolte all’accoglienza. Una sorta di centro informazioni per chi ha bisogno di indicazioni sui servizi erogati e sulle attività svolte dall’assessorato del comune di Varese. «Siamo ancora in una fase di valutazione – precisa Molinari – Questa è l’idea che abbiamo e stiamo cercando di valutarne la fattibilità, le tempistiche e le procedure». La proposta è stata fatta anche agli eredi della signora che aveva donato lo spazio, in quanto non sarebbe più adibito ad attività culturali ma sociali, che hanno dato il loro nulla osta.