I negozianti dal vicesindaco «Siamo pronti ad aiutarli»

I commercianti di Casbeno incontrano il vicesindaco Daniele Zanzi. E si apre uno spiraglio per le modifiche del Piano della mobilità nel quartiere. Ieri mattina la portavoce del Comitato spontaneo dei negozianti della castellana Sara Michetti si è recata a Palazzo Estense, ricevuta dal numero due dell’amministrazione comunale, per portare alla sua attenzione, come già fatto con gli altri esponenti della giunta, le problematiche che la categoria sta vivendo dopo l’introduzione delle nuove modalità che regolamentano la sosta. «Come ho già detto diverse volte – ha commentato il vicesindaco a fine incontro – noi siamo sempre a disposizione dei cittadini che vogliono esporre i propri problemi, le proprie istanze e anche semplicemente il proprio punto di vista sulle azioni che influiscono sulla vita pubblica».

Nello specifico, durante il confronto, «ho ascoltato e preso visione dei problemi che la rappresentante dei commercianti mi ha esposto. Le richieste che mi sono pervenute riguardano la presenza di un numero maggiore di stalli bianchi, di quelli per il carico e scarico e quindi la richiesta di piccole modifiche per aiutare nella quotidianità chi vive e lavora nel quartiere». Una serie di istanze che avranno, a quanto sembra, una risposta da parte dell’amministrazione.

Indicativamente durante il mese di novembre l’esecutivo, dopo due mesi dall’introduzione del piano, valuterà, sempre nel pieno rispetto di quello che è l’impianto generale di “Varese si muove”, una serie di correzioni. «Alcune modifiche potranno senz’altro essere attuate anche per quanto riguarda piazzale Meucci – continua il vicesindaco – in particolare per fare in modo che l’area di sosta della stazione, riservata oggi ad uso esclusivo dei pendolari, possa essere aperta ad altre categorie di utenti nei fine settimana, sabato e domenica, quando obiettivamente il numero di pendolari che usufruiscono dei parcheggi è nettamente minore, e nelle fasce orarie serali, nei giorni infrasettimanali. Questa richiesta sarà oggetto di un confronto tra l’amministrazione e Trenord». Zanzi ci tiene poi a sottolineare come «la nostra giunta, a differenza del passato, è sempre aperta al confronto e ad ascoltare i cittadini. Cosa che chi ci ha preceduto invece non faceva, nemmeno in presenza di numerose firme raccolte dalla cittadinanza». Inoltre «io rappresento un movimento civico, quindi stiamo fuori dalle polemiche politiche, e ci interessa solo fare per i cittadini. Vogliamo risolvere i problemi delle persone, e non strumentalizzarle come altri». Intanto prosegue la raccolta firme da parte dei commercianti di Casbeno, iniziata nei giorni scorsi, e arrivando a ieri a quota 580 sottoscrizioni. Sempre per quanto riguarda il piano sosta, ieri il capogruppo di Forza Italia Simone Longhini ha depositato una mozione per estendere il numero di vie dove il personale dell’Ospedale Del Ponte possa parcheggiare con il pass Utenti frequenti. Chiedendo anche di valutare una riduzione del costo mensile, ad oggi di 55 euro. Nella mattinata di oggi effettuerà un sopralluogo a Casbeno anche il consigliere regionale della Lega Nord Emanuele Monti.