Halloween varesino: business per 3mila attività

Per molti quella di oggi è una festa inutile, ma di sicuro è un business. Lombardi pronti a festeggiare Halloween: sono oltre 50 mila le imprese coinvolte nella festa in Lombardia tra bar, ristoranti, locali e negozi di giocattoli, il 15,2% del totale nazionale, un andamento stabile rispetto allo scorso anno. A Milano è attiva un’impresa italiana su 20 (17.814, +1,4%), seguita da Brescia (7.130) e Bergamo (5.233). Superano le 3 mila anche Varese e Monza.

Tra cartolerie, locali, negozi di giocattoli e pasticcerie, una sola giornata di fatturato il 31 ottobre vale circa 2 milioni per Milano e 3 milioni per la Lombardia, considerando un giorno medio. L’analisi emerge da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati registro imprese a giugno 2017 e 2016.

Per quanto riguarda gli oggetti tipici delle feste, oltre la metà dell’import viene dalla Cina. Con un valore che supera i 14 milioni di euro in sei mesi, la Cina rappresenta il 58,6% delle importazioni italiane nel settore e cresce in un anno del 16,4%. Segue l’import da Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito per oltre 1 milione di euro. L’export per le feste raggiunge invece la Francia, per un valore di 2,2 milioni di euro, la Germania (1,8 milioni), gli Stati Uniti (1,6 milioni) e Hong Kong (1,2 milioni circa).