Grappa e castagne Il cono è fantasioso

La Prealpina - 18/07/2017

Un’estate “bollente” per il gelato varesino, che si presenta all’insegna della fantasia per i nuovi aromi che entrano in vaschetta. Dal gusto lavanda, a quello alle castagne. Dal grappa d’Angera e pera, a quello alla birra, la tendenza del gusto targata 2017 è quella della corsa al gelato più strano. Ad affermarlo è la Coldiretti Varese, che stima come nelle agri-gelaterie dei nostri laghi la ricerca del sapore particolare da parte dei consumatori sia sempre più la normalità.

Insolito, elaborato, particolare e caratteristico, è l’identikit del gelato perfetto per affrontare questa calda estate. A testimoniarlo è Francesca Onofrio, 37enne, di Angera: «Chi visita un’agrigelateria, solitamente, lo fa perché cerca due cose: un prodotto sano e genuino, un prodotto particolare. L’imperativo è fornire al consumatore un gelato che sia il più possibile fatto in fattoria». Gusti che, come racconta la Onofrio, sono legati «alla stagionalità e, ovviamente, alle materie prime che propone il nostro territorio, come i frutti di bosco. Poi, ci sono anche delle rare eccezioni, come quelle rappresentate dal gusto al pistacchio di Bronte o alla nocciola Igp di Cuneo». Il vero gelato artigianale – spiega Coldiretti – è un alimento completo ed equilibrato, che contiene proteine di alto valore biologico, zuccheri semplici e vitamine.

Nelle agri-gelaterie, le sue proprietà nutritive sono valorizzate attraverso un’attenta lavorazione di prodotti a chilometro zero freschi, di stagione e di alta qualità, secondo la filiera agricola italiana che Coldiretti sta costruendo in tutto il Paese. «I gusti più particolari che proponiamo, accanto ai grandi classici – continua l’imprenditrice di Angera -, sono il gelato ricotta, fichi e mandorle, quello ananas e basilico, quello ricotta e mosto d’uva, quello zucca e Amaretto, il fior di capra o il Venere Nera fatto con semi di sesamo e amarena. Poi, abbiamo pure molteplici gusti che richiamano la tradizione varesina: uno su tutti, il gelato Brutti & Buoni».