Gli angeli anti burocrazia saranno al lavoro nel 2017

La Prealpina - 21/12/2016

Quella contro la burocrazia è sicuramente una delle battaglie più difficili per tutti gli imprenditori. Per questo il progetto dei cosiddetti “Angeli anti-burocrazia”, giovani laureati arruolati per aiutare le aziende a districarsi nella Pubblica amministrazione, proseguirà anche il prossimo anno. Lo ha detto il presidente di regione Lombardia Roberto Maroni, partecipando a un incontro sugli esiti del progetto per il 2016, insieme al sottosegretario regionale Alessandro Fermi.

«E’ un progetto che intendiamo continuare – ha detto Maroni -, per questo abbiamo previsto investimenti in bilancio. E vogliamo farlo partendo dall’esperienza maturata, perchè, oltre a supportare il mondo delle imprese, compito degli Angeli è di segnalare anche a noi dove sono i problemi, le lungaggini, dove si può semplificare, migliorare».

I numeri del progetto, varato nel 2015, sono considerevoli. Complessivamente gli angeli hanno incontrato nei diversi territori circa 700 pubbliche amministrazioni e sono entrati in contatto con circa 600 imprese «per più di metà delle quali – ha sottolineato il sottosegretario all’attuazione del programma, Alessandro Fermi – hanno affrontato e gestito con buoni esiti casi problematici». Hanno collaborato con circa 200 referenti delle principali associazioni di categoria e professionisti nell’ottica di implementare l’assistenza alle imprese e potenziare i servizi offerti.

«C’è chi dice che non ci dovrebbe essere bisogno di un supporto con la burocrazia – ha detto ancora il governatore – perchè dovrebbe essere la burocrazia a risolvere i problemi. E’ il nostro obiettivo, nel frattempo credo che questo sia un aiuto concreto». Il 67% delle segnalazioni proviene da imprese o aspiranti imprenditori, il restante 33% da pubbliche amministrazioni. Le richiesta hanno riguardato diverse tematiche: i bandi, l’autorizzazione unica ambientale, l’edilizia, i certificati di origine e procedimenti vari.

Presente all’incontro, anche il presidente di Unioncamere Lombardia, Gian Domenico Auricchio, che ha parlato di «un’idea lungimirante di Maroni, apprezzata non solo dalle Camere di Commercio ma soprattutto dagli imprenditori».

Gli angeli anti burocrazia possono essere contattati chiamando il calla center regionale al numero gratuito 800 318 318, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e anche il sabato dalle 8 alle 20.