Gavirate la capitale del Pararowing

La Provincia Varese - 09/03/2016

La primavera imminente incoronerà ancora una volta il lago di Varese sul trono del canottaggio italiano e mondiale. Da venerdì 15 a domenica 17 aprile la Schiranna ospiterà la prima prova di Coppa del Mondo 2016, chiudendo in bellezza il percorso negli eventi remieri internazionali partito nel 2011 con la Fisa Coaches Conference. Dal 21 al 24 aprile, a qualche chilometro di distanza ma sullo stesso e inarrivabile campo gara che la natura ha donato a Varese, la Canottieri Gavirate sarà l’ombelico del mondo del Pararowing e dei remi di categoria senior e giovanili. Sulla distanza dei 1600 metri si disputeranno la 10° edizione dell’International Pararowing Regatta, il 7° Master internazionale (e Trofeo Spozio) e il Promozionale per allievi e cadetti. Va sottolineata l’importanza soprattutto della prima competizione: la regata del canottaggio per disabili sarà la prova decisiva per ottenere le qualificazioni alle Para Olimpiadi di Rio de Janeiro, in programma dal 7 al 18 settembre. Il sogno di una vita di centinaia di atleti passerà per Gavirate e per il nostro lago: in tre giorni la Canottieri del presidente Giancarlo Pomati ospiterà 350 sportivi da 35 nazioni diverse per la Pararowing Regatta, 200 per il Master e circa 400 giovani per il Promozionale. E non è tutto: le finali che decideranno la qualificazione per Rio andranno in diretta tv sulle reti Rai, con un doppio appuntamento previsto per la mattina di sabato 23 e per quella di domenica 24. Tutto compreso si tratta di un risultato organizzativo di alto livello per la squadra che lo ha ottenuto. Scriviamo dell’ossatura portante della Canottieri Gavirate che, oltre al numero uno Pomati, conta del coordinatore Leonardo Binda, di Paola Grizzetti in qualità di responsabile dei rapporti con la Fisa, della maestria tecnica di Giovanni Calabrese, del supporto di Alessandro Franzetti e dell’esperienza di Paola Della Chiesa, socio onorario della Canottieri e responsabile per gli sponsor: «Abbiamo alzato l’asticella – commenta quest’ultima – La diretta televisiva con l’Isolino Virginia (la partenza della gare avverrà davanti al gioiello patrimonio dell’Unesco) ammirato in tutta Italia, la presenza di sponsor molto importanti e il pronto coinvolgimento delle istituzioni rendono questi eventi un appuntamento di importanza assoluta. Ora abbiamo bisogno che anche la gente risponda nello stesso modo». L’appello è ai volontari: i ragazzi delle scuole daranno una mano, ma c’è bisogno di altre forze, sia nei giorni di agonismo, sia per i lavori preliminari in calendario già questo mese: «Tutti possono fornire un contributo, anche solo per un giorno e anche senza competenze specifiche» conclude la Della Chiesa. Per aderire a un’occasione tanto importante per il territorio basta chiamare la Canottieri al numero 0332/744540 (dalle 16 alle 19), oppure scrivere sulla pagina Facebook della società.  Dal 21 al 24 aprile prossimi il master internazionale che deciderà i qualificati per le Paralimpiadi di Rio Prevista la diretta Rai Questo l’appello per la ricerca dei volontari: «Gli eventi dal 21 al 24 aprile faranno vivere a tutti noi le mille emozioni che il canottaggio sa dare… La Canottieri Gavirate chiede l’aiuto a tutti gli amici che vorranno dare una mano e vivere giornate indimenticabili, a contatto con “gli atleti del mondo”. Vi aspettiamo numerosi e motivati: non fatevi spaventare dalle tante giornate (12, 19, 26 e 28 marzo e 2, 9, 16 aprile per i lavori sul campo di regata; 2,9,16 e 25 aprile per i lavori a terra; dal 19 al 25 aprile per le gare ndr) che ci sono nell’elenco, ognuno si propone per il tempo libero che ha».