Gallarate – «Questa è la città che ci piace»

Buona la prima. In tanti hanno risposto all’invito lanciato nei giorni scorsi dall’assessore alle Attività economiche Claudia Mazzetti a partecipare alla prima edizione di “Cenando” in via Cavour. L’evento, inserito nel calendario della rassegna #estateincentro, organizzata anche da Naga e da Ascom Confcommercio, è piaciuto ai gallaratesi, e non solo, ma anche ai negozianti. Lanzarotti lunch, Toast-It, Nonna Bianca, Quid e Dolce e salato, le cinque attività commerciali che hanno accettato l’invito dell’amministrazione comunale e del Distretto urbano del commercio, e che per l’occasione hanno realizzato un menù con una selezione di piatti a 6euro. Per una sera, via Cavour si è trasformata in un ristorante a cielo aperto, con un allestimento di design grazie alla bobine della Parasacchi Home. Una location d’eccezione che, a vedere dal risultato finale, ha fatto breccia nei cuori dei partecipanti. E alla fine è arrivato il tanto atteso effetto wow.

In una piazza san Lorenzo gremita, alle 21.30 è iniziato lo spettacolo della fontana. Uno show che ha tenuto i gallaratesi, e non, con gli occhi incollati alla fontana. C’è anche chi non ha resistito ad immortalare l’evento scattando foto e, ovviamente gli immancabili selfie. «Questa è la Gallarate che mi piace», esclama contenta la signora Rossella al termine dello spettacolo «è bello poter uscire la sera e vedere una città viva, che propone eventi e manifestazioni in grado di coinvolgere sia i grandi che i più piccoli». E di bambini ce n’erano tanti, tutti con il naso all’insù che a suon di «wow» e «bellissimo» hanno accompagnato i giochi di luci e d’acqua, disegnati rigorosamente a ritmo di musica, realizzati da Giorgio Fioretti con “GF Impianti” e da Vincenzo Rasulo con “Ambra Point”.

«Quando ho visto il getto altissimo ho pensato che sarebbe caduto addosso, e invece non è successo», ammette Andrea di 7 anni che insieme al fratello Simone di 10 erano presenti in piazza anche a dicembre. «A me è piaciuto più questo spettacolo – svela Simone – ho anche fatto una bella foto». Alta anche l’attenzione alla sicurezza con gli agenti della Polizia locale che hanno presidiato le via d’accesso all’evento insieme agli uomini della Polizia di stato, dell’arma dei carabinieri ed i City Angels. «Nonostante il caldo la risposta è stata alta», afferma l’assessore alle attività economiche Claudia Mazzetti «anche questa volta il lavoro di squadra ha funzionato, di questo sono soddisfatta». «È sempre bello far vivere la fontana», dichiara Fioretti. «È emozionante vedere gli sguardi del pubblico entusiasmarsi quando si alzano i getti ed ancora di più vederli applaudire». Un pensiero condiviso da Rasulo: «Dietro allo spettacolo c’è un grande lavoro, la fontana diventa una tela su cui dipingere con i colori delle luci abbinate alle canzoni che stavolta sono state scelte dall’assessore Mazzetti».