«Frecce, un successo che è targato Arona»

La Prealpina - 04/07/2016

Unire le forze, per riportare le Frecce Tricolori sul Verbano e trasformare l’Arona Air Show in un Lago Maggiore Air Show, come sollecitaGiuseppe Albertini, presidente della Camera di Commercio di Varese? «È già così – replica il sindaco di Arona, Alberto Gusmeroli -. Si chiama “Arona Air Show del Lago Maggiore” e non cambierà nome fra due anni quando si terrà di nuovo. Il presidente dell’Aeroclub d’Italia, Giuseppe Leoni, e il comandante delle Frecce Tricolori, tenente colonnello Jean Stangen, si sono complimentati per la riuscita della manifestazione.

Il comandante è ben felice di tornare, l’Aeroclub d’Italia ha dato l’ok per ripetere la manifestazione nel 2018. Tra l’altro, e questa è una notizia in anteprima, sarà proprio Leoni a disegnare il logo dell’Arona Air Show del Lago Maggiore 2018. È stato lui stesso ad illustrarlo durante la cena con i piloti. Un ulteriore successo, la collaborazione del presidente dell’Aeroclub d’Italia, non solo per Arona ma per tutte le città del basso Verbano».

«La collaborazione con la Lombardia – prosegue Gusmeroli – c’è stata anche in questa occasione. Con il comune di Sesto Calende, con i commercianti di Angera che ci hanno chiesto di poter interagire. Con manifestazioni del genere, in termini di ricaduta economica, ce n’è per tutti. Non è che Arona voglia imporre la sua egemonia ai territori circostanti. È la scelta logistica migliore, per l’estensione del territorio, per i collegamenti stradali e ferroviari. Secondo i dati più aggiornati, gli arrivi in treno sono stati 40 mila. Anche l’organizzazione dei parcheggi e la gestione dei flussi di traffico in arrivo non hanno creato grossi problemi».

Se la Camera di Commercio di Varese volesse essere della partita, chiarisce Gusmeroli, sarebbe la benvenuta: «Proprio in occasione dell’Arona Air Show, in municipio, si sono incontrati i due presidenti (Albertini e Maurizio Comoli, numero uno della Camera di commercio di Novara, ndr)».

«Frecce Tricolori numero uno, Arona numero uno!», esultava già sabato sera il sindaco dalla sua pagina facebook – Grazie a tutti quelli che hanno creduto sin dal primo giorno in questo “sogno” di unire l’orgoglio nazionale delle Frecce Tricolori all’orgoglio locale di Arona sul Lago Maggiore, una città che “vola” sempre più in alto ed è ormai una città tra le più belle ed accoglienti di tutti i laghi!».