Fontana verso Fiera Milano? La scelta spetta al Pirellone

La Provincia Varese - 19/04/2016

E per il sindaco Attilio Fontana c’è l’ipotesi di un prestigioso incarico alla presidenza della Fondazione Fiera Milano. Maroni deciderà «entro domani» chi sarà il successore di Benito Benedini alla presidenza della società, un incarico la cui indicazione spetta proprio al presidente di Regione, di concerto con il Comune di Milano e le associazioni di categoria. Ed è proprio da Palazzo Marino che è arrivata sul tavolo del governatore Maroni la richiesta di un’accelerazione sulle nomine in Fondazione Fiera, dopo che si era ipotizzato di rinviare tutto a giugno, per dare modo al nuovo sindaco di Milano di fare le sue scelte. Tra i nomi che circolano insistentemente a Palazzo Lombardia, spicca proprio quello di Attilio Fontana. Fedelissimo di Maroni, in scadenza come “borgomastro” a Varese, già membro del consiglio di amministrazione di Fiera Milano, esperto avvocato: Fontana ha tutte le carte in regola per giocarsi la designazione. Tra gli altri contendenti ci sono nomi di peso, come quello del presidente uscente di Confindustria Giorgio Squinzi, del numero uno di Assolombarda Gianfelice Rocca, dell’ex presidente di Assolombarda Alberto Meomartini e dell’ex presidente di Fiera Spa Michele Perini. Fondazione Fiera Milano ha in pancia la maggioranza di Fiera Milano spa, che gestisce il business fieristico, ma anche l’area del Portello e una partecipazione del 27% di Arexpo, la società che si dovrà occupare della riqualificazione del sito di Expo a Rho-Pero.