Fondi Ue per le start-up 4.0

La Prealpina - 22/12/2016

«Tra le novità del bilancio Ue per il 2017, approvato alcuni giorni fa dal Parlamento europeo, vi è un’importante iniziativa a sostegno delle imprese. La norma, da me presentata e nata da un confronto con Confindustria, prevede lo stanziamento di 1,5 milioni di euro in 50 Pmi e start-up in tutta Europa affinché queste siano aiutate in un processo di trasformazione digitale delle loro attività, così da evolvere verso un sistema industriale 4.0 necessario per stare al passo con la concorrenza internazionale. È quanto ha dichiarato l’europarlamentare Massimiliano Salini (Forza Italia-Ppe). «Digitalizzarsi non significa semplicemente informatizzare la propria azienda, ma migliorare il processo attraverso il quale l’azienda accetta la sfida della competitività, gestire i magazzini in maniera armonizzata e con performance eccellenti».