Finmeccanica dal 2017 si chiamerà Leonardo

La Prealpina - 29/04/2016

Via libera dell’assemblea degli azionisti di Finmeccanica al nuovo nome della società, Leonardo, proposto dal cda. La nuova denominazione verrà assunta dal primo gennaio 2017: fino ad allora ci sarà un periodo transitorio nel quale la società potrà essere chiamata Leonardo-Finmeccanica oppure brevemente Leonardo o Finmeccanica.

Il nuovo nome è stato approvato dall’assemblea riunita in sede straordinaria, che poi è proseguita in sede ordinaria per l’approvazione, tra l’altro, del bilancio 2015.

Il nuovo nome di Finmeccanica è stato approvato con il 99,74% dei voti favorevoli.

L’assemblea ha anche approvato, il bilancio 2015, che si è chiuso con un risultato netto positivo per 527 milioni (dai 20 milioni del 2014), utile netto ordinario di 253 milioni (da 15 milioni) e ricavi pari a 12,995 miliardi (+1,8%). Il via libera è arrivato con il voto favorevole di oltre il 99% dei presenti.

«Abbiamo messo alle spalle una stagione di risultati negativi e di investimenti discutibili in cui Finmeccanica è andata verso il baratro. Ora per due anni consecutivi i figure sono positivi» ha detto l’a.d. di Finmeccanica Mauro Moretti a margine dell’assemblea, sottolineando che «quindi ora è il momento giusto per dare un segno tangibile di discontinuità. Da qui la scelta del cambio del nome».

Nel 2016 «dobbiamo proseguire le cose seminate con il Piano industriale», ha detto l’amministratore delegato, evidenziando che il problema dei prezzi dell’oil & gas «mette anche noi in difficoltà: abbiamo retto meglio di altre, ma il problema c’è e lo stiamo affrontando nel migliore dei modi». «Ora con una situazione che ci vede anticipare di un anno i risultati previsti, Finmeccanica può concentrarsi sulla crescita». Ha detto ancora Moretti: «che non deve essere fatta a debito, non a foglia di cipolla, ma concentrandoci sul core business dell’Aerospazio, Difesa a Sicurezza».

Per quanto riguarda le dismissioni, Moretti ha precisato che ci sono solo «pochissime cose» come Fata, per la quale «stiamo cercando a chi collocarla». «Per il resto stiamo guardando a cose che riguardano la crescita», ha aggiunto. .