Finali scudetto a Varese? Primo contatto

Prealpina.it - 02/02/2018

Un primo sopralluogo e ora bisogna attendere e sperare. Questo è l’esito della “visita” effettuata oggi, giovedì 1 febbraio, da una delegazione della Lega Calcio allo stadio “Franco Ossola” dopo la candidatura di Varese a ospitare le Final Four del campionato Primavera di Serie A.

In mattinata i delegati in arrivo da Roma hanno incontrato il sindaco Davide Galimberti, l’assessore allo Sport Dino De Simone e i rappresentanti di Sport Commission, Camera di Commercio, Consorzio turistico e Federalberghi visitando la struttura di via Bolchini.

Una conseguenza naturale dopo l’annuncio della candidatura fatto dall’assessore il 19 dicembre nell’ambito della presentazione del calendario degli eventi sportivi in agenda a Varese per il 2018.

La lettera in Lega ha quindi sortito l’effetto sperato e quello di oggi è il primo passo nella corsa all’assegnazione dell’evento (prevista per la metà di marzo) che si terrà tra martedì 5 e sabato 9 giugno.

Varese, che pure non ha una squadra che partecipa al campionato in questione, punta non solo sulla tradizione che ha visto i biancorossi sfiorare lo scudetto nel 2011, ma anche sull’occhio attento del ministro dello Sport Luca Lotti, presente nella Città Giardino all’inizio dello scorso ottobre in occasione della Tre Valli Varesine oltre che per un sopralluogo sui lavori di riqualificazione dell’impianto di rugby a Giubiano.

Gli ottimi rapporti instaurati fra l’amministrazione cittadina e il ministro, insomma, sono una delle carte che l’amministrazione Galimberti avrà modo di giocare per portare a Varese un evento che, in questi tempi così difficili per il calcio cittadino, sarebbe autentica manna dal cielo. Armi non da poco sono la vicinanza a Malpensa e alle città che verosimilmente esprimeranno le quattro finaliste.

Al momento infatti, quando sono state disputate 17 delle 30 giornate in programma, le grandi favorite per raggiungere le Final Four sono l’Inter, che guida il girone unico con 36 punti, e l’Atalanta a quota 35. Più staccate le altre che dovrebbero giocarsi i due posti restanti nei playoff: a 29 punti sono appaiate Roma e Milan, a 27 la Fiorentina, a 26 Torino e Juventus.