Final Four, il verdetto è fra tre giorni

La Prealpina - 31/03/2016

Basteranno 2 o 3 giorni per capire se la FIBA assegnerà l’organizzazione delle Final Four a Varese oppure ad un’altra candidata. Nell’incontro di lunedì 21 marzo a Parigi, i funzionari dell’ente internazionale avevano illustrato modalità e tempistiche del verdetto alla delegazione biancorossa composta dal presidente Stefano Coppa e dal responsabile della logistica Mario Oioli. Il termine ultimo per inviare le candidature a Monaco di Baviera è fissato per oggi: al momento l’unica ad aver messo le carte in tavola è stata Varese, ma anche Chalon (la sola ad avere già acquisito sul campo il pass per le Final Four) stava valutando se formulare la sua proposta e, a quanto sembra, anche Zagabria si sarebbe attivata per portare l’evento alla Drazen Petrovic Hall (candidatura che però potrebbe svanire se oggi il Cibona dovesse perdere la gara 3 sul campo dell’Enisey Krasnoyarsk). La FIBA vaglierà già domani le candidature: se ci saranno proposte superiori in termini economici e logistici rispetto a quella formulata da Varese, l’organizzazione sarà assegnata entro il weekend senza attendere l’esito della bella tra Openjobmetis e Anversa. Se invece la proposta migliore sarà quella formulata dalla società di piazza Monte Grappa, si dovrà attendere fino al 7 aprile – ossia il giorno successivo allo spareggio contro i belgi – per l’eventuale proclamazione ufficiale legata alla qualificazione sul campo della squadra di Moretti. Nel frattempo la società continua a lavorare per promuovere la candidatura, che ha ottenuto l’appoggio “politico” della FIP e quella delle istituzioni (Regione Lombardia, Comune e Camera di Commercio attraverso la Varese Sport Commission e il Varese Convention and Visitors Bureau).