Filippa Lagerback e Daniele Bossari, il matrimonio glamour fa volare l’economia varesina

Il Giorno - 06/06/2018

Attenzione mediatica, indotto economico e promozione per uno dei complessi architettonici più belli del territorio. Si può ben dire che, con le nozze celebrate la settimana scorsa alle Ville Ponti, non hanno fatto centro solo Filippa Lagerback e Daniele Bossari. Anche Varese ha guadagnato da quello che è stato definito “il matrimonio social” dell’anno. La conferma arriva da un’analisi della Camera di Commercio, proprietaria proprio della struttura dove sono andati in scena cerimonia e ricevimento.

“Siamo orgogliosi – sottolinea Fabio Lunghi, presidente dell’ente – che due personaggi dello star system, ma soprattutto due persone che ci hanno dimostrato una profonda e ricca umanità, abbiano scelto le nostre strutture e il nostro parco per fare del giorno più importante della loro vita un momento indimenticabile”.

Questo evento, prosegue Lunghi, “dove tutto si è caratterizzato per l’elevatissimo livello che ha contraddistinto ogni momento e ogni passaggio, sta indubbiamente contribuendo a valorizzare l’immagine di Varese. E lo fa in un settore, quello del wedding tourism, che porta un contributo significativo al sistema economico”. Basti pensare che, secondo uno studio condotto dal centro Cts di Firenze, il turismo collegato ai matrimoni genera in Italia un giro d’affari superiore ai 440 milioni di euro.

Ma cos’ha portato il “Sì” di Filippa e Daniele a Varese? L’ampia copertura mediatica, dalle trasmissioni precedenti il “gran giorno” fino allo speciale andato in onda su “Che tempo che fa”, il programma condotto da Lagerback con Fabio Fazio, passando per la diretta dell’evento; le punte elevatissime di contatti sui social media, su cui sono rimbalzate immagini delle bellezze varesine e, infine, un centinaio di stanze occupate da ospiti e persone che a vario titolo hanno lavorato alla macchina organizzativa dell’evento.

Che, in fondo, ha rappresentato un investimento per lo splendido complesso di Biumo Superiore. “Fin dalle ore successive complessivo alla celebrazione delle nozze evidenzia Mauro Vitiello, presidente di PromoVarese, l’azienda speciale della Camera di Commercio che gestisce le Ville Ponti – siamo stati contattati da operatori che lavorano sul mercato internazionale dei matrimoni, interessati a portare nelle nostre ville i loro eventi”. Una quanto mai “gradita” invasione di sposini e loro invitati che rappresenterebbe un indubbio sprone al sistema economico varesino.