Filippa: «Innamoratevi di Varese»

Prealpina.it - 03/04/2017

I gioielli del territorio si mettono in vetrina alla Bit: Varese, con le sue opportunità turistiche legate in particolare allo sport, ieri è stata protagonista della giornata iniziale della Bit, la Borsa internazionale del turismo in programma fino a domani nei padiglioni di FieraMilanoCity. Il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Albertini – affiancato dall’assessore regionale Mauro Parolini e da Filippa Lagerbäck nel suo ruolo di ambasciatrice della Varese Sport Commission – ha presentato al pubblico l’offerta 2017 collegata appunto allo sport come strumento di valorizzazione turistica del nostro territorio: «Il marchio Varese – ha detto Albertini – sta sempre più acquistando attrattività sul mercato turistico. Gli ultimi dati, quelli relativi al 2016, sono confortanti, tanto più perché segnano una crescita del 2% negli arrivi anche nell’anno post Expo, superando quota 1 milione e 300mila. Come Camera di Commercio e associazioni di categoria stiamo operando sinergicamente su diversi fronti. Penso al progetto Tourist Angels che coinvolge oltre 200 ragazzi dei nostri istituti superiori. Penso anche allo sforzo di valorizzazione delle eccellenze ambientali e architettoniche varesine che stiamo conducendo grazie al progetto che si richiama al brand Varese >DoYouLake?».

La giornata alla Bit è stata però incentrata in particolare sulla Varese Sport Commission, con Filippa Lagerbäck in felpa a tema che ha parlato di Varese come di un «territorio perfetto per le attività all’aria aperta: è una sorta di parco naturale dalla montagna al lago. Avete mai avuto la possibilità di alzar lo sguardo al mattino e scorgere dietro di voi il Sacro Monte e il Campo dei Fiori, con bellissimi percorsi in mezzo alla natura? Qualche colpo di pedale in bicicletta ed eccovi sui laghi, dove fa da sfondo la maestosità del Monte Rosa. Io ho scoperto Varese qualche anno fa, da allora abito in questo luogo che, immerso nel verde prealpino e circondato dall’azzurro dei corsi d’acqua, sembra il fondale di uno spettacolo da sogno, di quelli che ci fanno emozionare».

Parole che hanno preceduto l’illustrazione di tre eventi di carattere turistico-sportivo, a rilievo sovranazionale, che nei prossimi mesi vedranno Varese e il suo territorio fungere da scenario ideale: il cicloraduno Fiab Sette Laghi, che dal 19 al 26 giugno richiamerà appassionati del turismo su due ruote da tutta Italia ma anche dall’estero; l’Eolo Campo dei Fiori Trail, in programma il 23 settembre lungo le salite del massiccio del Campo dei Fiori partendo dalle sponde di Gavirate del lago di Varese, e la seconda edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, che si svolgerà domenica 1° ottobre, precedendo di 48 ore una delle classiche del calendario mondiale dei ciclisti professionisti quale la Tre Valli Varesine.

Un percorso che conquista anche il plauso della Regione (ieri c’era anche il presidente Maroni). «Varese punta oltre che sulle sue attrattive culturali, storiche e artistiche anche sullo sport: la sua grande tradizione si ripropone e, accanto a eventi di grande notorietà come la “Tre valli”, la Città giardinosi propone con le iniziative della Sport commission e con i Tourist Angels, con cui si mette in atto in modo non formale l’alternanza scuola lavoro». Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini. «Il nostro obiettivo – ha aggiunto – è far crescere la qualità del rapporto tra le persone: questa è la cultura che vogliamo creare in modo che i turisti siano accolti in modo eccellente e si sentano a casa loro anche se sono a decine di migliaia di chilometri da casa».