Fiera: Klaus Davi a tutto campo

-

la casa la protagonista di questa prima parte di Fiera di Varese. Negli ottomila metri quadrati coperti, con circa 170 espositori, sono infatti gli stand dedicati all’abitare quelli maggiormente affollati dai visitatori. In tantissimi, infatti, si fermano a curiosare ma soprattutto a chiudere qualche contratto negli spazi dedicati ad arredamento, materiali, attrezzature e impianti per l’edilizia, soluzioni per la sostenibilità e articoli per la casa, senza contare chi, l’abitazione, se la sceglie proprio in fiera, grazie all’opportunità della borsa immobiliare che, per la prima volta in otto edizioni, la Camera di commercio ha deciso di portare proprio alla Schiranna.

Venendo a ieri, dopo un paio di incontri con personaggi e temi più leggeri, nei talk show della Fiera è tornata l’attualità. Ieri, infatti, per gli incontri di Verba Manent, l’ospite è stato Klaus Davi (foto Blitz). L’opinionista e pubblicitario che ha collaborato con diverse testate, sarà intervistato da Morena Zapparoli Funari, che indagherà sulle sue esperienze come curatore dell’immagine di personaggi pubblici e politici: «Grazie a quest’attività – ha detto Davi – ho conosciuto il mondo geniale dell’imprenditoria italiana. Le campagne che mi hanno dato più soddisfazione sono quelle legate al sociale: da quella contro l’antisemitismo per la comunità ebraica a quella vicina agli operai di aziende che rischiavano di chiudere. Ma anche le campagne pubblicitarie con Eva Herzigova e Laetitia Casta mi hanno dato grande soddisfazione».

Davi è apprezzato dal grande pubblico soprattutto come opinionista politico pungente. E non ha mancato di lanciare fendenti: «Anche se la situazione attuale – ha detto – è frutto dell’errore di Matteo Salvini, Giuseppe Conte ha avuto una spregiudicatezza notevole. Tutto legittimo, certo, ma passare da un Governo di un certo tipo, a un altro opposto, è stata una forzatura, soprattutto visto che è rimasto lo stesso presidente del Consiglio. Ma sono pazzi: come fai a spiegarlo alla gente? Fino a quindici giorni fa, Conte firmava i decreti di Salvini e ora fa discorsi contro Salvini. Non ho niente contro Conte come persona, è molto rispettabile, parla e si veste bene ma, vederlo ancora a capo di un nuovo Governo, lo trovo sbagliato. Dovevano trovarne un altro».

Mentre in serata BaVarese Prost Fest e VareseSport hanno presentato la Robur et Fides Varese e la società della Canottieri Varese che, proprio alla Schiranna, ha la sede delle sue attività. Oggi si replica, sempre dalle ore 16 alle 23, con ingresso gratuito e parcheggio a tre euro.