Ferrovie Nord, utile sopra i 26 milioni Dividendo di 1,7 centesimi per azione

La Prealpina - 23/03/2017

Ferrovie Nord Milano controllato al 57,57% dalla regione Lombardia e quotato in Piazza Affari, ha chiuso il 2016 con un utile netto consolidato di 26,26 milioni di euro, in progresso del 30,37% rispetto all’analogo dato del 2015, a seguito – si legge in una nota – del «maggiore contributo delle società valutate con il metodo del patrimonio netto, salito a 11,06 milioni dai precedenti 6,97 milioni. Tra queste Trenord (50% Ferrovie Nord e 50% Trenitalia) è passata da 2,33 a 4,33 milioni». Il Consiglio di amministrazione ha inoltre approvato la distribuzione di un dividendo di 1,7 centesimi per azione, «in continuità – viene spiegato da Piazza Cadorna – con la scelta operata negli ultimi esercizi».

«I numeri del bilancio 2016 – commenta il presidente della società, Andrea Gibelli – confermano la solidità del gruppo. Siamo impegnati a proseguire nell’attuazione del piano strategico quadriennale (2016-2020) in una prospettiva di ulteriore rafforzamento ed espansione. IL nostro obiettivo resta quello di costruire una strategia più stretta tra tutte le modalità di trasporto. Siamo convinti che una regione come la Lombardia, che voglia essere leader in Europa , debba avere un servizio di mobilità integrato».