El Greco nella Città Giardino

La Provincia Varese - 26/10/2016

Una «Adorazione dei Pastori» recentemente attribuita a El Greco (Doménikos Theotokópoulos) sarà esposta in villa Cagnola di Gazzada da sabato al 13 novembre nell’ambito de “L’iconografia della natività di Gesù tra Oriente e Occidente Cristiani”, evento organizzato dall’associazione culturale “Icone: ricerca e conoscenza”. El Greco è tra le figure più importanti del tardo Rinascimento. L’attribuzione dell’Adorazione dei Pastori risale alla scorsa primavera ed è stata effettuata da Lionello Puppi, emerito di Metodologia della Storia dell’Arte dell’università di Ca’ Foscari e massimo esperto di pittura veneta del ’500. Puppi sarà presente in villa Cagnola domenica mattina, alle 9.30, per la conferenza “Doménikos Theotokópoulos nella bottega di Jacopo Bassano? In margine ad una inedita “adorazione dei pastori”. Sul tema interverrà anche Mariella Lobefaro, consulente tecnico, restauratrice e presidente dell’associazione Icone: ricerca e conoscenza. L’opera appartiene a una collezione privata ed è la prima volta che viene svelata al pubblico come di El Greco, cosa che susciterà molta curiosità anche a giudicare dal successo riscosso dalla mostra dedicata allo stesso iconografo conclusasi a Treviso nel maggio scorso. «Questa tela rappresenta il passaggio dell’autore in Italia, da una parte è una testimonianza del periodo trascorso guardando alle opere di Bassano, dall’altra può essere letta come il rapporto che lega oriente e occidente – spiega Liliana Canziani, membro del team organizzatore – La paternità dell’opera è sostenuta anche dalla presenza di lacca di garanza, materiale usato dagli iconografi e non da Bassano». La tela attribuita a El Greco è solo una delle 26 opere in mostra. Contestualmente, Villa Cagnola aprirà le stanze della propria collezione permanente. «Questo evento è una occasione per leggere le icone partendo dalla parola di Dio – ha detto don Romano Martinelli, padre spirituale emerito – Attraverso i sensi sarà possibile accedere alla bellezza con la B maiuscola» L’iniziativa è sponsorizzata da Misani, storico marchio milanese di gioielli, con il patrocinio di Camera di Commercio, Provincia di Varese e Fondazione comunitaria del Varesotto. Insieme alla rassegna, nel fine settimana ci sarà un convegno che domenica vedrà la partecipazione di monsignor Francesco Braschi; il 12 novembre un workshop sui materiali e sulla tecnica dell’icona antica; 12 e il 13 novembre aperitivi culturali. La mostra è fruibile con un’offerta libera a partire dal lunedì 31 ottobre (nel fine settimana precedente sarà accessibile solo ai partecipanti al convegno). Per informazioni: www.icone-ricerca.eu