Efficienza e innovazione: territorio ai primi posti

La Prealpina - 20/01/2017

Efficienza&Innovazione: Varese è al 14° posto. Si tratta di un indice che esprime il grado d’efficienza e innovazione del mercato del lavoro a livello territoriale e vede Varese in un ottimo piazzamento a livello italiano, come riferisce la Camera di commercio. Inserito in un rapporto realizzato dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, questo indice prende in considerazione cinque elementi: il tasso d’occupazione, la quota di giovani che non si trovano nella condizione di Neet (cioè giovani che non studiano e non lavorano), il rapporto tra tasso d’occupazione maschile e femminile, la quota di occupati che esercitano professioni altamente qualificate e la quota di lavoratori con contratti standard.

La buona posizione occupata dalla provincia di Varese evidenzia l’opportunità, nel considerare i singoli indicatori analizzati dallo studio, di evidenziare alcuni aspetti, meno noti, del nostro mercato del lavoro. In particolare: i lavoratori sono stati raggruppati tra standard (che comprendono i dipendenti assunti con un contratto a tempo indeterminato, compresi i part-time volontari) e non standard (che sono costituiti da coloro che hanno un contratto di lavoro dipendente sempre a tempo indeterminato, ma in part-time involontario, i dipendenti a termine, i collaboratori e gli autonomi). A Varese, questa riclassificazione, realizzata su dati Istat, evidenzia, per il 2015, una quota di lavoratori con contratti standard pari al 70,2% che posiziona la nostra provincia al 5° posto in Italia (media nazionale 64,2%). E ancora: i giovani Neet (ragazzi che non lavorano, non studiano e non frequentano corsi di formazione) tra i 15 e i 29 anni sono, a Varese, sempre nel 2015, su base Istat, il 21,3%. Tale percentuale è calcolata sul totale dei giovani della stessa età e quindi si stima siano circa 26.68. Infine, la quota di occupati che esercitano professioni altamente qualificate (definizione Istat) è pari al 39,3%, quota che colloca la nostra provincia al 7° posto in Italia, in una classifica guidata da Milano con il 45%.