Ecco l’info point… del Risorgimento

La Provincia Varese - 29/03/2017

 

È ufficiale: sabato 1° aprile,
alle ore 11, verrà inaugurato
l’History Infopoint di Varese
Risorgimentale in piazza Montegrappa,
risorto dalle ceneri
dello Sportello di Accoglienza
Turistica di Expo, il “gabbiotto”
di vetro cristallo sotto la Camera
di Commercio inaugurato
nella primavera del 2015 dove
si era trasferito lo IAT e che al
termine del 2015 era stato
svuotato e abbandonato al suo
destino.
A curare l’allestimento del
nuovo punto informativo è
Maurizio Gandini, il responsabile
di Gandini Activ Group, l’associazione
che organizza
eventi negli spazi dell’Ippodromo.
Gandini è la mente di tutta
la rievocazione storica intorno
alla Battaglia di Varese del
1859, una tre giorni di eventi
che si snoderanno da venerdì
28 a domenica 30 aprile e che
riporteranno in vita le giornate
cruciali del Risorgimento varesino
sulla falsariga del libro
“Varese Risorgimentale” scritto
da Dario Cardenia per i 150
anni dell’Unità d’Italia. Un
evento a cura di Panatholon International,
associazione legata
al nome dello sport di cui
Gandini è consigliere, e che ha
festeggiato nel 2016 i primi sessant’anni
di vita.
Si entra così nel primo fine
settimana di aprile, nel mese
cruciale di Varese Risorgimentale.
Saranno presenti in piazza,
sabato mattina, alcuni figuranti
in divisa storica: un militare
con tanto di penna e calamaio
prenderà nota di chi si
vuole arruolare agli ordini del
generale Giuseppe Garibaldi
per conto del Regno di Sardegna
nelle file dei Cacciatori delle
Alpi. La scenografia si arricchirà
poi di qualche altro figurante
in costume d’epoca e delle
prime, preziose sagome ad
altezza naturale che i ragazzi
del liceo artistico Frattini stanno
realizzando e dipingendo
assieme al professor Migliorini;
e siccome l’evento sta coinvolgendo
più ordini di scuole,
anche l’Orchestra Giovanile
Studentesca di Lucia de Giorgi
farà la sua parte, preannunciando
il concerto in piazza
della sera.
Un’inaugurazione in grande
stile, con musica, colori ma
anche sapori, con l’allestimento
di un aperitivo a scena aperta
e la presenza di tutti i corpi
militari, dai bersaglieri ai vigili
del fuoco alla finanza. L’infopoint,
che rimarrà aperto per
questo fine settimana e a seguire
in orari feriali di negozio,
fornirà informazioni di vario
genere sulla manifestazione di
fine aprile e sarà compreso il ritiro
del pass per accedere all’evento.
«Non abbiamo voluto
far pagare l’ingresso» spiega
Gandini, la cui idea nasce dopo
un colloquio con Davide Galimberti
in dicembre «ma sarà necessario
ritirare il pass per accedervi:
lo si potrà trovare, oltre
che all’infopoint, anche alla
Camera di Commercio, in Comune
o anche alle casse di tutti
i Tigros della provincia». Altri
partner della kermesse sono
Amca Elevatori e Belgo Brico di
Valle Olona, che ha fornito i
materiali per le sagome dell’artistico,
oltre alla sponsorizzazione
ideale della scuola Pascoli,
il cui campanile del Bernascone
realizzato per il carro
di Carnevale verrà posto in
mezzo alla scenografia dell’Ippodromo.
L’evento si aprirà venerdì
28 partendo proprio dalle
Bettole, proseguirà sabato nel
primo pomeriggio ai Giardini
Estensi con il corteo delle truppe
d’epoca che si affiancheranno
ai vari corpi d’arma attuali
proseguendo la sera con il gran
ballo in costume in Salone
Estense e concludendosi con la
rievocazione storica della battaglia
nella spettacolare scena
della battaglia allestita all’Ippodromo.

«Un luogo immenso da rivalutare»
conclude Gandini «e
per quale vorrei un cambio
strategico di nome da studiare
con un concorso riservato alle
scuole».