EasyJet, 4 nuove rotte e alleanze in brughiera

Sono quattro le nuove destinazioni inedite (Vienna, Faro, Pula e Berlino Tegel) annunciate ieri da easyJet a Malpensa, ampliando così il numero di collegamenti – oltre sessanta – già serviti dal Terminal 2. Ma non è la più grande novità annunciata da Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Itala, presente in conferenza stampa accanto a Giulio De Metrio, Ceo di Sea. La compagnia low cost britannica, presenza fissa in brughiera da undici anni con circa otto milioni di passeggeri trasportati ogni dodici mesi, ha reso noto infatti che estenderà anche a Malpensa il programma “Worlwide by easyJet” per volare in tutto il mondo con Norwegian e Neos, partner di lancio. Si tratta del primo servizio globale di voli in connessione offerto da una compagnia aerea europea low cost. Il servizio, già attivo a Londra Gatwick, propone la connettività in modo più semplice ed efficiente attraverso la tecnologia che replica all’interno di un hub virtuale le procedure per i voli in connessione. Con l’introduzione del servizio anche a Malpensa, oltre il 30% dei passeggeri di easyJet avranno accesso a voli con servizi di connessione attraverso uno dei due aeroporti. In particolare, i passeggeri italiani potranno prenotare voli in connessione a Malpensa con i servizi di lungo raggio delle compagnie partner. Le prime, Neos e Norwegian, operano verso un’ampia varietà di diciotto destinazioni leisure intercontinentali in Africa, Asia e Nord America. Malpensa, la più grande base easyJet in Europa continentale, rimane dunque al centro del progetto strategico del vettore in Italia. Il 2018 lo conferma con un incremento dell’investimento pari al 5% dei posti. Inoltre crescerà il numero dei nuovi aeromobili A320 a 186 posti che sostituiranno progressivamente gli A319 a 156 posti.