È nata ufficialmente la Camera di Commercio della Romagna, accorpamento tra Forlì-Cesena e Rimini

Con l’odierno insediamento del nuovo consiglio è ufficialmente nata la Camera di Commercio della RomagnaForlì-Cesena e Rimini (dunque senza Ravenna) – primo accorpamento camerale in Emilia-Romagna e ottavo a livello nazionale.Ne dà notizia l’Ansa.
Come primo atto il consiglio ha eletto a presidente Fabrizio Moretti, già presidente dell’ente camerale riminese. Segretario generale è stato nominato Antonio Nannini, che ricopriva il medesimo incarico a Forlì. Il territorio di competenza comprende 56 comuni, per più di 730 mila abitanti e quasi 100 mila imprese. La sede principale è a Forlì, con uffici decentrati a Rimini e Cesena.

Alla seduta d’insediamento erano presenti il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il segretario generale di Unioncamere nazionale, Giuseppe Tripoli.

Queste le dichiarazioni riportate dall’Ansa.

“Ritengo un onore poter rappresentare questa realtà così importante – ha sottolineato il neo presidente Moretti nel suo intervento – e mi impegnerò al massimo perché possa raggiungere la piena operatività nel minor tempo possibile, e perché possa essere un esempio positivo per le altre camere che in regione dovranno intraprendere questo percorso”.

“Il motivo della mia presenza – ha commentato Bonaccini – rimarca l’attenzione e l’interesse all’avvio ed al consolidamento di un percorso di collaborazione istituzionale tra la regione Emilia-Romagna, questa camera di commercio e l’intero sistema camerale regionale”.

Per Tripoli “la nuova Camera di commercio ha davanti a sé un periodo senz’altro intenso, anche per il processo di grande trasformazione in cui sono impegnate le camere di commercio italiane”.