E il Malpensa Express si prende con la carta di credito

La Prealpina - 23/12/2016

Passi la carta dotata di tecnologia contactless sul Pos installato al tornello predisposto ad hoc e il biglietto per il Malpensa Express è acquistato. Pronto da utilizzare. È questo l’ultimo servizio, al via da oggi, creato da Trenord a uso e consumo dei passeggeri del collegamento ferroviario che unisce i due terminal dell’aeroporto con Milano. Alla bisogna sono stati installati una decina di tornelli abilitati tra le stazioni di Malpensa – T1 e T2 – e Milano Cadorna, Centrale e Garibaldi. L’operazione di acquisto del ticket è molto semplice: è sufficiente possedere una carta di pagamento (di credito, di debito o prepagata) e appoggiarla sopra il tornello; dopodichè le porte (in entrata e in uscita) si apriranno. Una volta a bordo del treno, bisognerà poi mostrare la carta (Mastercard o Visa pari sono) al controllore che, utilizzando un lettore ottico in sua dotazione, convaliderà il ticket.

Con il servizio contactless, si potrà acquistare un biglietto di corsa singola in treno da Milano ai terminal di Malpensa o viceversa per una sola persona al prezzo di 13 euro. Per la cronaca, la carta funzionerà solo se avvicinata al Pos a meno di quattro centimetri di distanza e non si correrà alcun rischio di doppio addebito. Anche qualora si sfiorasse più di una volta il Pos con la carta, sarà registrata una sola transazione.

In alternativa, oltre al pagamento con carta, ormai di routine a Londra, si potrà usare anche uno smartphone con tecnologia Nfc (Near field communication). Secondo uno studio realizzato da Certet Bocconi e Mastercard, la possibilità di pagare con contactless ai tornelli di accesso delle stazioni e all’aeroporto potrebbe portare, su base annuale, a un ulteriore aumento del 17 per cento dei passeggeri verso Milano, semplificando e velocizzando le procedure di acquisto dei tagliandi. I benefici di carattere socio-economico e ambientale sono stimati in oltre 40 milioni di euro.