Discesa dei Vigili del Fuoco dal campanile di Santa Maria: a Busto i 70 anni di Anvvf

Sarà la spettacolare e suggestiva discesa dal campanile di Santa Maria da parte dei Vigili del Fuoco, che srotoleranno una bandiera tricolore, il momento clou delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dalla fondazione dell’Associazione Vigili del Fuoco di Varese, in programma domenica 4 giugno in piazza Santa Maria a Busto Arsizio. Con un pensiero per gli alluvionati dell’Emilia Romagna, per i quali l’Associazione lancerà «un’iniziativa di sostegno» ad hoc in quell’occasione.

La storia

Ricorre il 70° di fondazione dell’Associazione Vigili del Fuoco che nasce proprio a Busto Arsizio il 25
novembre 1953 per iniziativa del commendator Angelo Marcora
 come rappresentanza locale dei Vigili del Fuoco in congedo. È poi il 30 agosto 1995, dopo un allargamento su tutta la provincia con disparate attività, che si arriva alla modifica dello statuto come sezione provinciale della costituenda Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale nata nel frattempo il 20 settembre 1993. Attualmente ANVVF è presente su tutto il territorio nazionale con oltre 100 sezioni provinciali e a Varese opera in stretta collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco con sede principale al distaccamento di Busto/Gallarate.

Le attività

Una storia che verrà celebrata nella giornata del 4 giugno 2023 in Piazza Santa Maria a Busto Arsizio. Il programma prevede dalle 9 l’allestimento delle aree tematiche, delle esposizioni di mezzi storici dei Vigili del Fuoco (con automezzi di inizio secolo scorso) e di elmetti storici dei “pompieri” e dell’area tecnica con “droni” dei gruppi di intervento VVF. Dalle 11 e fino a metà pomeriggio, per i più piccoli, sarà possibile accedere al percorso ludico formativo Accademia dei Minipompieri e ottenere a fine percorso, dopo il famoso “salto” nel telo e tanti altri esercizi che affascinano bambini ed i loro genitori, il certificato ufficiale di “Minipompiere”.

La discesa dal campanile

Alle 16.30 si darà inizio alla fase preparatoria, a cura di personale del gruppo tecnico SAF del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Varese, della discesa dal campanile di Santa Maria con lo svolgimento del tricolore dal campanile stesso e Inno Nazionale eseguito dalla banda musicale che dalle 17 completerà il momento istituzionale con le autorità civili, militari e religiose presenti con la presentazione dell’opera unica del pittore Silvio CRESPI realizzata in esclusiva ANVVF per il 70° di fondazione e delle
litografie.

La “fiamma” per l’Emilia-Romagna

«La fiamma della solidarietà dei Vigili del Fuoco è ben accesa e rimane sempre vicina ai territori. Come
ANVVF siamo particolarmente vicini alle realtà della Romagna così pesantemente colpite e sarà questa
occasione del nostro 70° di fondazione per riaccendere la fiamma a favore proprio delle popolazioni lanciando una iniziativa specifica a supporto delle stesse così come abbiamo sempre fatto nei momenti del bisogno in passato – spiega il Presidente Onorario dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Varese, Riccardo Comerio. Non è un traguardo ma una tappa della nostra storia e della nostra missione di vita a favore della collettività – aggiunge il Presidente dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Varese, Giacomo Ferrario – auspichiamo sia una bella festa per tutti con tanti giovani che possano raccogliere il “testimone” negli anni a venire».

I patrocini e le collaborazioni

La manifestazione ha avuto il patrocinio della Provincia di Varese, del Comune di Busto Arsizio, della Camera di Commercio di Varese, della Fondazione Comunitaria del Varesotto e del Rotary International La Malpensa, oltre alla collaborazione dei tanti volontari della ANVVF presenti in Provincia di Varese e al supporto e alla costante collaborazione del personale dei Vigili del Fuoco e del Comando Provinciale di Varese. Dall’associazione arriva anche «un sentito ringraziamento a monsignor Severino Pagani per la concessione di utilizzo del campanile ed al personale del Comune di Busto Arsizio per la disponibilità e collaborazione allo svolgimento della manifestazione».