«Degrado alle fermate dei bus»

La Provincia Varese - 21/02/2017

Capita che i cittadini segnalino
al nostro giornale
sporcizia, asfalti rovinati, luci
che non funzionano, angoli di
degrado. Questa volta è Monica
Riva, ex consigliere di amministrazione
nel Cda di Avt, a
portare l’attenzione sullo stato
delle paline che identificano
le fermate dei pullman della
rete urbana.
«Solo un paio di anni fa, come
consiglio di amministrazione,
eravamo riusciti con un
certo dispendio di energie e di
soldi a rendere gradevoli le
fermate – ricostruisce Riva,
che si era occupata personalmente
del progetto – Su ogni
palo appariva una immagine
della nostra bella città. Girando
per la città cittadini e turisti
potevano ammirare le nostre
bellezze e i nostri panorami, e
questo aveva portato notevoli
consensi. Il tutto era stato ottenuto
con un costo modesto,
mi pare di ricordare circa 80
euro per ogni foto stampata
nelle dimensioni della palina».

«Sono passati solo un paio
d’anni e la rete si sta nuovamente
trasformando. Man
mano che gli sponsor cessano
di fare le pubblicità, anziché
sostituire i pannelli con altri
nuovi ben stampati, Avt sta invece
reinstallando i vecchi
pannelli brutti, rovinati, ruggini
spesso e soprattutto con
ancora scritto Avt che non si
occupa più del trasporto urbano
ormai da molti anni (adesso
del trasporto pubblico si occupa
Ctpi, ndr) – afferma Riva,
che ha immortalato con la sua
macchina fotografica lo stato
di diverse paline sparse per la
città, e che continua – Avt è
sempre stata una società florida.
Possibile che non abbia più
la disponibilità economica per
sostituire 20 o 30 pannelli
nuovi? E se non ci fosse più la
volontà da parte della società
di investire tempo per monitorare
la rete?».
Riva sottolinea anche che:
«In città sono anche molte le
paline che i pullman o i camion
“prendono dentro” con
gli specchietti stortando i tabelloni
rendendoli oltre che
poco gradevoli alla vista, ma
anche a rischio di stabilità.
Forse dedicare un pochino di
tempo per la manutenzione
porterebbe solo a un beneficio
di immagine».
Fino alla conclusione: «Forse
in questa questione mi sento
troppo coinvolta – dice Riva
– ma è triste vedere la propria
città cadere in queste situazioni
che creano degrado e
che richiederebbero veramente
poco a livello di investimento
e di tempo».
Da Avt, però, arrivano rassicurazioni:
«presto la situazione
si sistemerà». «La pubblicità
sulle paline è in via di aggiornamento.
In queste settimane
siamo stati impegnati
con il piano della sosta, ma abbiamo
ben presente che anche
quello della pubblicità è un tema
all’ordine del giorno che
affronteremo a breve – afferma
il presidente di Avt, Amedeo
Taddei – Tutti gli anni la
pubblicità viene rinnovata e le
paline si trovano provvisoriamente
“sguarnite”. So che ci
sono delle situazioni non belle
da vedere, ma assicuro che arriveranno
nuove paline con la
pubblicità rinnovata».
Sembra, dunque, che sia solo
questione di avere un po’ di
pazienza e le paline torneranno
ad essere decorose.