Decreto “Cura Italia”, rinvia Mud2020 e altre pratiche ambientali

Sempionews - 24/03/2020

Nel decreto “Cura Italia”, emesso dal Governo il 17 marzo scorso, tra le misure di sostegno alle imprese in relazione all’emergenza sanitaria c’è anche il rinvio della presentazione di diverse comunicazioni in materia d’ambiente.

Così, i termini per il MUD 2020 (Modello unico di dichiarazione ambientale) sono stati fatti slittare al 30 di giugno. 

La dichiarazione MUD è uno dei passaggi più importanti in tema ambientale nell’attività annuale delle imprese e, più in generale, di tutti gli enti, le associazioni di categoria e i professionisti interessati a questo adempimento. Un adempimento che fa riferimento ai dati dell’anno che si è chiuso al 31 dicembre scorso e che, sul territorio della provincia di Varese, riguarda in media ben 5mila operatori.

La stessa nuova scadenza del 30 giugno è relativa anche al versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali e allapresentazione della comunicazione dei dati relativi alle pile e agli accumulatori immessi sul mercato nazionale lo scorso anno”, lo comunica in una nota stampa la Camera di Commercio di Varese

La redazione