«Dallo sport si può sempre ripartire». Anche con un regalo di Natale targato Varese Sport Commission

VareseNoi - 16/12/2020

Varese è terra di sport. Per elezione, tradizione, peculiarità geografiche e sociali e investimenti. La conferma arriva in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo: nel proiettarsi verso un orizzonte sereno, finalmente sgombro dagli impedimenti della pandemia, la nostra provincia vede le attività sportive e il mondo delle imprese a esse connesso come il fulcro dell’auspicata ripartenza.

Lo spirito siffatto è stata la molla che ha spinto Varese Sport Commission – il progetto della Camera di Commercio varesina che da anni promuove a 360 gradi lo sport del territorio, i suoi eventi e le aziende del comparto – a lanciare la campagna “A Natale regala lo sport”. L’iniziativa mette in comunicazione associazioni, aziende, appassionati e consumatori, favorendo un dialogo che possa supportare l’intera filiera economica in questione attraverso un’offerta che non può non affascinare chi ha nel sangue la gioia di muoversi, divertirsi e giocare.

E allora il regalo migliore per il Natale 2020 – per sé stessi o per gli altri – non può che essere un bel corso, o una gita, o la prova di uno sport che mai avremmo immaginato di poter sperimentare nella nostra provincia. “A Natale regala lo sport” dà semplicemente l’imbarazzo della scelta: l’utente può scegliere di regalare o vivere un’esperienza sportiva tra oltre 80 proposte e 26 diverse discipline. Ce n’è per tutti i gusti: si va dalla mountain bike al fitness e le arti marziali, dal nordic walking e il trekking al cicloturismo e il tiro con l’arco, come pure il tennis tavolo, il golf, il motociclismo, il tennis, il canottaggio, il volo a vela, l’equitazione, il twirling, il ballo e la vela…

Usufruire dell’opportunità è molto semplice: basta accedere alla sezione dedicata nel sito di Varese Sport Commission, scegliere dal nutrito menu l’attività sportiva preferita, contattare la realtà che la propone e acquistare il relativo voucher, da sfruttare poi secondo le indicazioni temporali fornite caso per caso.

In attesa di constatare il gradimento degli amatori di tutto il Varesotto e non solo, “A Natale regala lo sport” ha conquistato le associazioni e le imprese provinciali preponenti, partner soddisfatti e desiderosi di svelare le proprie carte: «Si tratta di un’iniziativa bellissima per la quale siamo molto grati – afferma Alessandra Doridoni, ex guida turistica del Parco del Ticino che insieme al marito Lorenzo gestisce lo storico negozio di Ispra “La Bottega del Romeo” – I voucher sono un bel vantaggio per gli utenti e lo sport è decisamente un ottimo regalo di Natale». Nello specifico Alessandra, Lorenzo e la loro bella “Bottega” offrono la possibilità di regalare il noleggio di due biciclette per trascorrere un’intera giornata tra le colline e i laghi del Basso Verbano, con mappe in dotazione per esplorare al meglio il suddetto territorio, una perla ancora poco conosciuta: «Da dieci anni faccio questo lavoro e mi accorgo che ogni volta trovo qualcosa di nuovo da far scoprire – continua Alessandra – Quello tra Ispra e Sesto Calende è un fazzoletto di terra ricco di bellezze e opportunità, una meta “slow” capace di soddisfare i gusti di tutta la famiglia».

«Quella di Varese Sport Commission è stata una proposta molto opportuna e non solo per motivi economici – le fa eco Marco Bianchi, consigliere dell’Associazione Tiro a Segno Nazionale Sezione di Varese, atleta, nonché allenatore di 2° livello e ufficiale di gara – Essere inseriti in un contesto di altri sport ci permette di scalfire quell’idea distorta che alcune persone hanno della nostra disciplina». La realtà è che il Tiro a Segno è un mondo affascinante e tutto da scoprire: «Si tratta di uno sport molto bello, che mette a confronto gli atleti con loro stessi e i loro limiti – racconta emozionato il consigliere – Permette a ogni persona che lo pratica di riscoprirsi e di implementare il proprio auto-controllo: ognuno è l’avversario di se stesso». L’offerta, in questo caso, si compone di sei lezioni, da aprile 2021, che si sostanzieranno in incontri serali a partire dalle ore 20. Ma c’è di più: prendendo accordi con l’associazione, anche i bambini dai 10 anni di età in su (con il consenso dei genitori) potranno concordare lezioni in orari diversi da quelli pubblicizzati.

«Dallo sport si può sempre ripartire nei momenti grigi». È la ferma convinzione di Mattia Frattini, vicepresidente della Società Varesina di Ginnastica e Scherma ASD, la cui Sezione Arrampicata propone un carnet di 5 ingressi o abbonamenti mensili e bimestrali sia per chi è già pratico di pareti e attrezzature, sia per tutti coloro che a esse vogliono avvicinarsi: «Siamo molto contenti, perché la cassa di risonanza concessa da “A Natale regala lo sport” ci ha già permesso di vendere diversi abbonamenti o carnet – commenta – La nostra palestra è la soluzione ideale per gli allenamenti degli esperti, che possono cimentarsi con le nostre pareti attrezzate, ma anche per chi vuole imparare: i corsi per adulti e bambini forniscono le tecniche base dell’arrampicata e le fondamentali nozioni di sicurezza, rendendo, una volta conclusi, completamente autonomi i corsisti».