Dal “bicicletto” alla due ruote dei grandi campioni: ecco il museo ciclostorico

Dai “bicicletti”  – al maschile, si chiamavano così – ottocenteschi alle bici dei grandi campioni del mito, dell’epoca di Coppi e Bartali e oltre: una storia lunga un secolo, quella raccontata dalle cinquantatre biciclette che saranno esposte al Museo Ciclostorico Palazzi.

Nata dalla passione e dalla collezione di un noto pedalatore “storico” gallaratese, il dottor Claudio Palazzi, l’esposizione aprirà a breve in uno spazio in pieno centro città, nella pedonale via San Giovanni Bosco.

Nel video un “assaggio” del museo, davvero ricco di tante curiosità diverse, tra cui l’uso militare della bicicletta e alcuni esemplari legati ai campioni locali, come Francesco Prina della Società Ciclistica Crennese.