Da Varese all’Elba. Passando per Agno

La Prealpina - 16/06/2017

Dai Giardini Estensi di Varese a Marina di Campo in un’ora e trenta minuti. Non è mai stata così vicina l’Elba per i tantissimi varesini che hanno la seconda casa sulla splendida isola del Tirreno o semplicemente per chi desidera trascorrere una vacanza. Con tre ore e mezza di macchina per raggiungere Piombino e i tempi tecnici per traghettare fino a Portoferraio, fino a qualche anno fa era impossibile poter progettare un weekend all’Elba. Cosa che invece si può fare benissimo ora grazie a Silver Air, la compagnia aerea della Repubblica Ceca che opera dall’aeroporto di Agno, a pochi chilometri dal confine italiano.

Da ormai due anni non compare più il tradizionale collegamento su Malpensa, perché con la vittoria del bando di continuità territoriale la conferenza di servizi ha preferito il city airport di Linate, più vicino al centro di Milano per gli elbani che, per ragioni di studio o lavoro, devono raggiungere il capoluogo lombardo. In compenso è stato confermato per l’ottavo anno consecutivo il volo diretto con il Canton Ticino, fortemente caldeggiato dagli operatori turistici dell’isola. La Summer 2016 è ufficialmente iniziata ieri. «Siamo felicissimi: il volo era pieno così come pieni sono già quelli a seguire per tutto giugno», dice Dina Peverelli, responsabile operativo del vettore. Silver Air opera con un Let410 da 18 posti che vola tutto l’anno per la comunità dei residenti elbani su Pisa e Firenze. Durante l’estate si aggiungono invece collegamenti con Linate e Lugano, operativi fino al prossimo primo ottobre. Dallo scalo di Agno si vola il giovedì e la domenica. I turisti che raggiungono l’Elba in aereo rappresentano ancora oggi una nicchia: sono l’1 per cento circa, pari a 10mila passeggeri in termini assoluti su un totale di 1,1 milioni di visitatori, suddivisi tra stranieri (il 48 per cento, in particolare tedeschi e svizzeri) e italiani (il 52). Sono però numeri destinati a crescere in quanto, dopo il via libera della Regione, anche l’amministrazione comunale di Campo nell’Elba ha dato finalmente il via libera per l’allungamento di 80 metri della pista dell’aeroporto La Pila, l’unico presente sull’isola. I lavori dovrebbero iniziare il prossimo autunno per concludersi a primavera 2018. Così facendo lo scalo elbano salirà in classe 2 e potrà accogliere aerei da 30-50 posti che oggi possono atterrare grazie a una deroga ormai in scadenza.