Da Malpensa a Chicago Air Italy conquista gli Usa

La Prealpina - 19/12/2018

Nuova rotta negli Usa per Air Italy: con Chicago siamo già alla quinta destinazione a stelle e strisce. Non poteva esserci risposta più chiara e netta, da parte della compagnia italo-qatariota che ha scelto Malpensa come suo hub, all’offensiva dei vettori statunitensi che hanno messo nel mirino l’espansione nordamericana di Air Italy. Il chief operating officer Rossen Dimitrov, che nei giorni scorsi aveva ribadito la regolarità delle attività di sviluppo del vettore che è italiano e che vede Qatar Airways solo come socio di minoranza, non si tira indietro, e ricorda che «Air Italy sta crescendo rapidamente e questo ultimo annuncio riflette chiaramente l’importanza che il mercato nordamericano ha per noi». La quarta nuova destinazione per il 2019, dopo Los Angeles, San Francisco e Toronto, punta dritto ancora agli States: è Chicago, con lo O’Hare International Airport che verrà servito con nuovi voli diretti (tre frequenze settimanali, il martedì, il giovedì e il sabato) programmati dal 14 maggio del prossimo anno. Se si considerano i collegamenti già attivi per New York e Miami, Chicago è il sesto nuovo aeroporto del Nord America servito da Air Italy. «I nostri clienti, in particolare quelli che volano tra Italia e Stati Uniti, ora hanno ancora più scelte e, grazie al nostro nuovo volo diretto da Milano a Chicago, potranno sperimentare l’autentica ospitalità italiana e un servizio di bordo unico – fa notare Rossen Dimitrov – grazie a questa ulteriore linea non-stop da e per Milano potremo accogliere più clienti business, dare il benvenuto alla grande comunità italiana che vive a Chicago e in Illinois, così come i turisti diretti negli Stati Uniti e in Italia». Lo hub di Malpensa continuerà ad alimentare i voli in connessione, sia quelli domestici nel Centro-Sud e in Sardegna, sia quelli del network che tocca l’Africa e l’Asia (India e Bangkok), con l’obiettivo di creare un ponte tra est e ovest, con al centro la brughiera e il ritrovato ruolo di hub per lo scalo Sea.