Cooperative Balotta critica i sindacati confederali

La Provincia Varese -

Caso Ags-Alpina, l’ex sindacalista dei trasporti Dario Balotta all’attacco dei sindacati confederali ed autonomi: «Deriva corporativa. Usano due pesi e due misure». Balotta, ambientalista e presidente di Onlit, l’Osservatorio sui trasporti, interviene a gamba tesa sulla mobilitazione contro l’ingresso della prima Cooperativa in subappalto, Alpina Service, sul piazzale e sulle piste di Malpensa. «L’utilizzo delle cooperative viene tollerato dai sindacati per la gestione del carico scarico delle merci nello scalo cargo, mentre nell’area passeggeri non si vuole consentire – sottolinea Balotta – il dumping sociale è lecito nello stesso aeroporto nel settore cargo e non in quello passeggeri?». Oltretutto Alpina, in subappalto da Ags, opera già «di fatto in posizione monopolistica» a Bergamo: «Se ha i requisiti contrattuali a Bergamo perché non può operare a Malpensa visto che si tratta di nuovi voli e nuove attività e non di trasferimento di voli e di attività solo per i quali sarebbe indispensabile l’adesione alla clausola sociale? – si chiede Balotta – Si dice che bisogna scongiurare la rottura di uno status quo “virtuoso” di Linate e Malpensa. Ma il virtuosismo consiste nel fatto che viene accettato un doppio regime normativo e salariale all’interno della stessa azienda Airport Handling, ex Sea Handling, tra gli operai del piazzale che fanno lo stesso lavoro. Il dumping quindi c’è all’interno della stessa azienda, che non dovrebbe essere più controllata da Sea secondo le normative europee».