Coop a Malpensa: summit dal prefetto

La Prealpina - 28/07/2017

Lotta sulle cooperative a Malpensa: il prefetto Giorgio Zanzi convoca le parti per questo pomeriggio alle 15.30. In prefettura a Varese ci saranno le organizzazioni sindacali, Sea ed Enac. Proprio nella sede Enac si è svolto ieri un altro vertice che si è concluso con un nulla di fatto: tanto che i sindacati in forma unitaria confermano l’agitazione di questa mattina all’alba a Linate e Malpensa contro l’ingresso in rampa della cooperativa Alpina. Quest’ultima, da fine 2015, dopo l’ingresso di Ryanair in brughiera, sta cercando di gestire in subappalto da Ags una parte dei servizi legati alle attività di piazzale (carico e scarico aerei, pulizie, movimentazione mezzi). I sindacati dicono no per tutelare i lavoratori da questa catena al ribasso: ma a fine luglio, applicando le norme Enac che prevedono “nessuna autorizzazione” in caso di subappalto del lavoro, Alpina si appresta a operare. Al summit di ieri con i sindacati nella palazzina Enac vicino all’aeroporto era presente anche Sea (che ha depositato un ricorso al Tar contro il subappalto), ma a quanto pare Enac avrebbe ribadito di non poter fare nulla: e dunque, agitazione confermata. Una linea stabilita dalle segreterie regionali e territoriali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Flai-Ts, Usb, Cub e Adl. «Chiediamo la sospensione con effetto immediato del provvedimento che consente alla cooperativa Alpina di operare in subappalto nell’airside di Malpensa – scrivono nella nota congiunta -. Se tale decisione venisse confermata, la conseguenza inevitabile sarà il proliferare di subappalti da parte degli altri handlers già presenti e il peggioramento delle condizioni di lavoro».

Intanto solo Cub Trasporti ha presentato ieri mattina in Procura a Busto Arsizio