«Con il Patto per la Lombardia rilanciamo tutto il nostro territorio»

L’INTERVENTO
Il presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo parla dello sviluppo della provincia
Una grande opportunità per tutto il territorio della provincia di Varese. Martedì si svolgerà una riunione, convocata dal presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, per fare il punto sul Patto per la Lombardia. Un’occasione per il rilancio di tutti i nostri comuni, come sottolinea il presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo. «Un’opportunità per coinvolgere tutto il territorio – spiega Cattaneo – perché le ricadute positive non devono arrivare solo sul capoluogo e sulle grandi città, ma devono raggiungere anche tutti gli altri comuni».
Uno degli esempi per usufruire dei fondi disponibili riguarda lo sviluppo delle nuove tecnologie, nell’ambito dei progetti legati alle smart cities. E proprio su questo punto Cattaneo insiste affinché «dei benefici possano giovarne anche i piccoli comuni. I sindaci del territorio possono mettere in campo idee per lo sviluppo e rientrare nei finanziamenti».
Cattaneo guarda anche alle altre sfide che si stanno combattendo in provincia di Varese.
E in particolare quelle legate alla sanità.
Innanzitutto la questione del punto nascite dell’ospedale di Angera. «Vedo che sta prevalendo un atteggiamento costruttivo e positivo, sia a Roma, con le ultime dichiarazioni del ministro che si è detto disponibile a superare i vincoli del comitato tecnico, che con le ultime dichiarazioni di Maroni, che si è impegnato a trovare le risorse necessarie. Il punto principale, e questo vale per tutti gli ospedale, è garantire la sicurezza per le madri nei punti nascite.
E questo è possibile anche con un’equipe specializzata prove-niente dal capoluogo. Quindi, il mio messaggio è che le soluzioni ci sono e le troveremo, non bisogna fasciarsi la testa».
Su Cittiglio, invece, Cattaneo si è fatto un promotore di un incontro, che avrà luogo giovedì a Milano, a margine del consiglio regionale, durante il quale si troverà il modo di tenere aperta l’Ortopedia.
E sulla sanità il presidente del consiglio regionale ci tiene a rimarcare come, in una classifica nazionale, l’Ospedale Del Ponte di Varese e l’Ospedale di Circolo siano finiti in alto nella classifica, nei primissimi posti, per la qualità dei servizi offerti.
«Segno che la sanità varesina rimane un’eccellenza, innanzi tutto per merito dei grandi professionisti che vi operano. Un sistema sanitario, il nostro, che va incontro ai pazienti e di cui ci si può fidare».