Cisl dei Laghi, timone in rosa

Due giorni di confronto e dibattito e una votazione che ha sancito la nuova guida in rosa della Cisl dei Laghi. La nuova segretaria generale, infatti, è Adria Bartolich che prende il testimone da Gerardo Larghi, chiamato a ricoprire un incarico nazionale. La nuova segretaria ha ottenuto 122 voti su 132. La squadra si completa con Caterina Valsecchi, segretaria generale aggiunta, Leonardo Palmisano e Angelo Re, segretari territoriali.

«Considerando che ci sono situazioni critiche importanti – ha sottolineato la nuova segretaria subito dopo l’elezione – nell’immediato, il nostro obiettivo è, non solo seguire queste crisi con attenzione ma anche lavorare sulla progettualità del territorio per il bene degli iscritti e di tutti i lavoratori».

«Siamo consapevoli – ha aggiunto Bartolich – che i risultati si possono raggiungere solo con una vera sinergia tra le parti sociali e i rappresentanti delle istituzioni».

Due giorni di confronto, dunque, per il secondo congresso del sindacato che unisce Varese e Como, che ha preso il via con la la relazione di Gerardo Larghi, I principali protagonisti della due giorni sono stati i 260 delegati in rappresentanza dei 124 mila iscritti di Como e Varese a loro volta eletti dai 18 Congressi delle Federazione di Categoria che si sono conclusi le scorse settimane.

Ai lavori congressuali hanno presenziato anche i vertici nazionali e regionali dell’Organizzazione con Gigi Petteni, Segretario Nazionale confederale, e Ugo Duci, Segretario generale Cisl Lombardia che ha anche presieduto i lavori.

A conclusione della seconda giornata congressuale, i 260 delegati hanno eletto, a scrutinio segreto, il nuovo Consiglio Generale della Cisl dei Laghi che, a sua volta, ha eletto la nuova Segreteria territoriale.