Case intelligenti: Varese dieci e lode

La Prealpina - 12/10/2016

La provincia di Varese è nella top ten italiana dell’internet delle cose (Iot). Internet delle cose? È un’espressione non entrata ancora nel linguaggio comune ma nella quotidianità si: sveglie che anticipano il suono quando c’è maggior traffico sulle strade (e quindi occorre uscire prima), scarpe tecnologiche che misurano velocità e distanze, videocamere e allarmi intelligenti. Ebbene, nella classifica stilata da Amazon, la Lombardia primeggia tra le regioni per acquisto di dispositivi (Iot), Milano batte tutti e Varese è decima. Gli Stati Uniti, dove la sinergia tra la Rete e gli oggetti di uso frequente è molto sviluppata, sono adesso meno distanti in fatto di innovazione applicata al vivere quotidiano. Milano in testa, Roma seconda, Trieste terza. Questo il podio. E poi le sette posizioni d’alta quota in cui rientra la provincia di Varese. Quali sono i prodotti Iot più venduti? Innanzitutto le apparecchiature per la sicurezza, seguite da quelle per l’illuminazione e la fornitura intelligente di energia elettrica. Ma le applicazioni sono davvero tante e alcune davvero curiose, ai limiti dell’inverosimile: vasi dei fiori “parlanti” che avvertono quando manca l’acqua. È un mercato, quello dell’internet delle cose, in grande espansione. Lo conferma l’Osservatorio del Politecnico di Milano che ha stimato nel 79% gli italiani propensi ad acquistare prodotti e tecnologie per la “smart home”.

Tornando alla classifica nazionale, dopo la Lombardia spicca il Piemonte: undicesima Novara, 14es