«Casa, vecchia casa» – I bonus spingono l’usato

La Prealpina - 22/03/2021

Periodo d’oro per il mercato immobiliare in città. Il bonus 110% spinge agli acquisti e per la prima volta l’usato batte il nuovo con una predilezione per le singole unità abitative e per le soluzioni con sbocchi esterni. Non è questione di prezzi, anzi.

A febbraio 2021 per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti in media 1.578 euro al metro quadrato,
con un aumento dello 0,83% rispetto a febbraio dello scorso anno.
Negli ultimi 2 anni, il prezzo medio ha raggiunto il suo massimo nel mese di giugno 2019, con un valore di 1.618 euro al metro. Il mese in cui è stato invece richiesto il prezzo più basso è stato marzo 2020, in coincidenza con il primo lockdown: per un immobile in vendita sono stati richiesti in media 1.561 euro.

Il prezzo comunque non è il vero propulsore all’acquisto, ma sono stati gli incentivi messi in campo dal Governo e dalle banche a spingere le famiglie ad investire nel mattone.
«Abbiamo un boom di richieste per gli immobili più datati – spiega Matteo Morrocchi di Gruppo Immobiliare Varese -. Le case indipendenti degli anni ‘60 e ‘70 sono quelle più richieste. Costano di meno di base, ma se prima dell’ecobonus e dei vari sgravi fiscali introdotti, la ristrutturazione veniva a costare più dell’immobile stesso, adesso è invece più conveniente».
Anche più del nuovo che ha dei prezzi base più elevati e poco margine di intervento per realizzare la casa dei proprio sogni. E qui si apre un capitolo a parte, che riguarda la domanda rivoluzionata dal coronavirus.

Ai varesini è tornata la voglia di occuparsi del giardino e di avere uno spazio esterno da poter sfruttare. Il tempo passato in casa nell’ultimo anno è pesato molto di più a chi non aveva la possibilità di uscire, anche solo in terrazzo. «È sicuramente una delle prime richieste che i clienti ci fanno nel descrivere la tipologia di cui sono alla ricerca», aggiunge. Purtroppo negli ultimi anni si è andati in altre direzioni e la tendenza è stata quella di costruire grandi palazzi. Per questo, a fronte di una grande domanda, l’offerta di case indipendenti e villette a schiera scarseggia.

Ci sono però quartieri, fino ad oggi poco considerati, uno su tutti quello di Belforte, che potrebbero beneficiare della nuova tendenza. Ricchi di vecchie case che necessitano di interventi di ristrutturazione importanti, sono oggi visti con occhi diversi da chi già le immagina rimesse a nuovo.