Cargo è da primato con crescita del 7,4%

La Prealpina - 14/03/2017

Sono 164.368.109 i passeggeri che sono transitati negli aeroporti nazionali nel 2016, con un aumento del 4,8% rispetto al 2015. E’ quanto emerge dai “Dati di Traffico 2016” , la relazione annuale compiuta da Enac. Se l’aeroporto principale si conferma quello di Roma Fiumicino, che ha superato i 41 milioni e mezzo ricevendo oltre il 25 per cento del totale del traffico, Malpensa viene subito dopo, con 19.311.565 passeggeri e una crescita del 4,7 per cento rispetto al 2015. Non c’è partita invece per quanto riguarda il cargo, settore in cui lo scalo varesino si conferma l’aeroporto maggiormente utilizzato, con un’incidenza del 54,9% sul totale e con un aumento del 7,4% rispetto all’anno precedente.

E’ comunque tutto il sistema transportistico italiano a godere di buona salute. Il rapporto di Enac evidenzia infatti un aumento nel numero dei movimenti aerei del 2,4% rispetto al 2015, per un totale di 1.332.388. Più rilevante, invece l’aumento del trasporto cargo (merce e posta) con un totale di 998.856 tonnellate, il 6,1% in più del 2015. Guardando alla ripartizione mensile del traffico passeggeri, emerge che il mese che ha registrato il maggior numero di passeggeri è stato luglio, diversamente dal 2015 in cui il mese di agosto aveva registrato il più alto numero di passeggeri, mentre gennaio è stato il mese con il minor traffico, a differenza dell’anno precedente in cui tale primato era del mese di febbraio.

Se si analizza invece la ripartizione della quota di mercato di traffico aereo complessivo emerge una crescita costante del segmento low cost. I vettori tradizionali hanno una quota del 50,5% con 83.080.386 passeggeri (+2,54% sul 2015), mentre quelli low cost una quota del 49,5% con 81.287.723 passeggeri (+7,04% sul 2015). Il sorpasso è ormai dietro l’angolo, anche perché ancora una volta, al primo posto nella graduatoria totale di collegamenti nazionali e internazionali, c’è Ryanair, la regina delle compagnie a basso costo, sbarcata a Malpensa a dicembre 2015 e oggi presente con quindici rotte. Alitalia è al secondo posto, mantenendo il primato soltanto per quanto riguarda i collegamenti nazionali.