Canottaggio Federazione – Plebiscito per Abbagnale Sara Bertolasi in consiglio

La Prealpina - 08/02/2021

a Federazione italiana canottaggio rema verso il futuro cambiando il proprio “equipaggio”.

Il “timoniere” resta Giuseppe Abbagnale, il monumento vivente del remo tricolore, che all’assemblea elettiva di ieri all’Hilton Airport Hotel di Roma – alla quale si presenta senza avversari – raccoglie il 95,85% dei consensi. Un plebiscito (208 preferenze su 219 votanti) per il 61enne presidentissimo al suo terzo mandato.

Abbagnale, però, non ottiene come avrebbe sperato la conferma di tutta la sua squadra. E tra gli esclusi del suo gruppo ci sono proprio i due varesini. Restano infatti fuori sia Luciano Magistri, presidente della Canottieri Ispra e vicepresidente vicario uscente, sia Pierpaolo Frattini, direttore generale della Canottieri Varese e del Comitato dei grandi eventi remieri alla Schiranna, nonché consigliere uscente in quota atleti.

Una “sconfitta” che deve far riflettere, anche perché sia Magistri che Frattini (tra l’altro nominato membro della Commissione atleti della Fisa proprio alla vigilia delle elezioni federali italiane) non hanno ottenuto i consensi sperati nemmeno nella propria regione.

La contea dei laghi non rimane però senza rappresentanza: l’azzurra Sara Bertolasi, 32 anni, si riappropria infatti meritatamente del posto di consigliere in quota atleti al vertice della Federcanottaggio ricoperto già tra i Giochi di Londra 2012 e quelli di Rio 2016. Nettissimo il successo della bustocca d’origine e varesina d’adozione (23 voti a 7) nei confronti della piemontese Gaia Palma.

Al Varesotto non mancherà però il sostegno del neoconsigliere in quota società Fabrizio Quaglino, presidente uscente del Comitato regionale lombardo nonché una delle novità più attese e pronosticate della tornata elettorale.

Il suo posto, a livello locale, nell’assemblea elettiva lombarda fissata per il 27 febbraio, sarà ereditato dall’impreditore besozzese Leonardo Binda, da sempre presente con grande passione nel mondo dei remi. E al suo fianco ci saranno ancora Giovanni Marchettini e Luigi Manzo, presidenti delle Canottieri Corgeno e Luino, oltre all’inossidabile varesino Stefano Mentasti.