Busto Sotto le stelle anche i venerdì

La Prealpina - 21/02/2017

L’obiettivo è sfruttare l’onda lunga di un successo ormai consolidato, per trasformare i giovedì di shopping sotto le stelle in una parte significativa ma non esclusiva di un weekend lungo bustocco. La scelta strategica è dunque presa: non si lascia, ma si raddoppia.

Così dalla prossima primavera – e poi soprattutto in estate – se l’abitudine di affollare le vie e le piazze del salotto buono verrà mantenuta tale ogni giovedì, il vicesindaco e assessore al commercio Stefano Ferrario ha in mente di fare di più: «Anche il venerdì avrà pari dignità», afferma. «Finora ci siamo ritrovati con questo “buco” in mezzo al fine settimana che faceva saltare al sabato e alla domenica le iniziative senza proporre quasi niente di continuativo in mezzo. Ciò da quest’anno non accadrà più».

E infatti assicura: «Gli appuntamenti di B.A. Estate più importanti saranno equamente suddivisi fra le due giornate. Inizieremo da quello, nella speranza che i negozianti ci vengano dietro. Nessuno è obbligato ovviamente a tenere aperto anche la sera, ma l’iniziativa la avviamo proprio per loro e ci auguriamo che pian piano, aumentando i visitatori, qualcuno decida di scommettere sulla seconda opportunità settimanale, accendendo altre luci».

Certo abituare le persone a uscire di casa per frequentare in massa il centro storico anche nelle date extra-giovedì non sarà semplice, ma a quello si sta ormai lavorando da diverse settimane per impossessarsi dell’intero fine settimana nella zona.

«Nella mia idea – riprende Ferrario – il giovedì continuerà ad essere soprattutto il giorno dei giovani. Per il venerdì, invece, penso a qualcosa di più tranquillo, diciamo pure classico, pensato specialmente per le famiglie».

Ma non solo: «Stavolta, non solo a parole, proveremo a sparpagliare le proposte un po’ ovunque, quindi non saranno solo in centro». Lo si capisce anche quando si scorre la prima sommaria lista delle iniziative che si stanno mettendo in calendario. «Ad esempio – riprende l’esponente di giunta – durante il ponte del 25 Aprile lanceremo lo Street Food Parade al Museo del Tessile, una festa animata da 30 track e dagli spettacoli della silent disco, usando il parco esterno oltre che le sale. Per maggio, invece, ho già in programma una giornata per le mini-moto con spettacolo serale degli stuntman. E, a proposito di silent disco, stiamo ragionando per spostarla in piscina Manara, utilizzando delle cuffie che possono resistere all’acqua».

Parlando di periferie, invece, deve aspettarsi qualcosa Sacconago, in particolare la sua zona industriale: «Lì si farà un concerto in grado di richiamare migliaia di persone, ma per adesso è presto per parlarne. Eppure sarà una grandissima sorpresa».

La strada, insomma, è spianata: «Fin dall’insediamento di questo esecutivo abbiamo spiegato che uno degli obiettivi è rivitalizzare la città, attraverso feste, iniziative, spazi di ritrovo, quindi anche dehors e tutto quello che può movimentare le giornate e le serate bustocche», è il pensiero del vicesindaco. «L’estate scorsa eravamo all’esordio, abbiamo fatto il possibile per cominciare a smuovere le acque, tuttavia è in questa estate che potremo sviluppare il meglio delle nostre proposte. Ovviamente, visto che quello che diciamo poi cerchiamo di farlo, è normale che si sia deciso di estendere le occasioni di festa e ritrovo in una giornata strategica come quella del venerdì. Nel momento in cui riusciremo ad occuparlo, significherà che Busto Arsizio avrà quattro giorni pieni zeppi di iniziative. Vedrete che ne trarranno benefici tutti quanti».